Ikea, accolti i cani randagi in un negozio in Sicilia. Le immagini diventano virali.

Ikea, splendida iniziativa nel negozio di Catania, in Sicilia: accolti i cani randagi della zona, le immagini diventano presto virali sul web.
Non è certamente una giornata come le altre quella di oggi nel negozio del colosso svedese di Catania, in Sicilia. Già, perché è arrivata una decisione tanto singolare quanto bella e da lodare. Nella zona dedicata alle vendite, sono stati ospitati dei cani randagi per metterli al riparo dal gelo che si sta abbattendo proprio in queste ore nella città siciliana.

Cane Ikea
Un cane randagio steso nel centro Ikea di Catania.

Si tratta di una iniziativa che fa venire la pelle d’oca, di certo agli animalisti ma anche a chiunque abbia un minimo di sensibilità. La notizia, per la sua portata sensazionale, ha fatto presto il giro del web arrivando anche in America. Lì, infatti, il portale “This dog’s life” ha fatto un articolo dedicato a questa iniziativa elogiando l’Italia tutta e, nello specifico, il centro Ikea di Catania.

Per sapere tutto sulle ultime notizie dal mondo e sulle novità del colosso “Ikea”, CLICCA QUI!

Ikea, offerto asilo ai cani randagi

Il freddo sta imperversando in queste ore in tutta Italia, anche in Sicilia, ed è per questo che diventa ancora più lodevole l’iniziativa del negozio del colosso svedese di Catania. Concessa loro la cosiddetta pacchia, dal momento che possono godere del calore del negozio e di quello umano delle persone, che come testimoniato dalle foto che circolano sul web non hanno perso occasione per giocare con gli amici a quattro zampe.

Ikea apre le porte ai cani
Un cane scherza nel centro Ikea di Catania.

Come detto, la reazione, sia dei clienti del negozio che degli utenti del web, è stata a dir poco positiva e piena di entusiasmo. E chissà che non possa essere il volano giusto per permettere ai cani randagi di ripararsi dal freddo in questo inverno che si prospetta essere davvero gelido. Persiste in Italia il problema del randagismo. E voltarsi dall’altra parte non è mai una soluzione.

Leggi anche -> IKEA: l’epica risposta alla borsa Balenciaga da 1700€ identica alla FRAKTA da 0,60€