Terremoto a Palermo: scossa con epicentro a Gangi

Terremoto a Gangi
Terremoto Palermo: il territorio di Gangi sta tremando da ieri sera. L’ultima scossa è di questa mattina

Terremoto con epicentro a Gangi: l’ultima scossa è di poche ore fa
La terra sicula sta tremando e lo dimostrano le ultime news sui terremoti italiani delle ultime ore. La zona interessata pare sia sempre la stessa e l’epicentro si trova nella zona di Gangi, comune della città metropolitana di Palermo. Gangi è un piccolo comune arroccato su un’altura e la conformazione delle sue case le ha consentito di vincere il premio come uno dei borghi più belli d’Italia qualche anno fa. Speriamo dunque che le abitazioni non abbiano avuto alcun tipo di danno. Intanto i sismografi stanno monitorando la situazione e altre scosse di terremoto a Palermo sono state segnalate. Finora si contano quattro scosse di terremoto nel territorio siciliano. Il tutto è cominciato già nelle ultime ore della serata di ieri 12 dicembre. La prima di esse è stata quella delle 21:50. La magnitudo della prima scossa è stata di 3 gradi.

Se vuoi essere sempre aggiornato sulle notizie di attualità CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE:–> Stasera in Tv, giovedì 13 dicembre: ecco tutti programmi di oggi

Terremoto in Sicilia: altre tre scosse nella prima mattinata di oggi 13 dicembre

Dopo la scossa di ieri sera delle 21:50, la terra non ha smesso di tremare neppure nelle prime ore di questa mattina. La prima scossa della giornata, la seconda se contiamo anche quella di ieri sera, ha avuto come epicentro sempre la città di Gangi nella provincia di Palermo. La magnitudo raggiunta è stata di 3.5, dunque leggermente più alta della precedente. Erano le 5:14 di questa prima mattina. La seconda della giornata di oggi ha seguito di pochi minuti quella precedente: la replica infatti c’è stata alle 5:43 con una magnitudo inferiore rispetto alle precedenti: 2.7. Infine l’ultima alle 6:14 di magnitudo 3.5 e una profondità di 8 Km sempre ne territorio di Gangi.

Per quanto riguarda i danni, i danni sono confortanti. Secondo la scala Richter l’entità dei terremoti appena descritti, le scosse che non superano il 3.5 di magnitudo in realtà sono ‘molto leggeri’. Spesso si tratta di scosse che si avvertono ma che fortunatamente non riescono a produrre danni alle case. La situazione resta monitorata e sotto controllo.