Omelia shock a Pistoia, il prete: “Se ci fosse stato Salvini, Gesù non sarebbe nato”

gesù-cristo-omelia-pistoia-salvini
iStock

Il prete di Pistoia fa un’omelia che desta scandalo tra i leghisti e accosta Salvini a Erode, parlando della legge sulla sicurezza e sui migranti.
Siamo nella chiesa di San Piero ad Agliana in provincia di Pistoia. È un giorno come tanti altri e i fedeli si sono raggruppate all’interno della chiesa per ascoltare l’omelia del parroco don Paolo Tofani. Quello che è accaduto però durante proprio il momento dell’omelia è stato abbastanza scioccante. Il prete ha deciso di commentare una pagina del Vangelo, ma ha deciso di collegare quella pagina con il decreto sicurezza e delle politiche di accoglienza agli immigrati.

Le accuse del senatore Vescovi al parroco Tofani

Collegandosi così all’attualità il parroco Don Paolo Tofani è arrivato a fare un paragone piuttosto particolare. Il don ha accostato il Ministero dell’Interno Matteo Salvini a Erode. L’omelia è stata quindi scioccante per i presenti e qualcuno ha raccontato le parole del Prete al senatore leghista Manuel Vescovi. La polemica quindi ha iniziato a infuriare violentemente. Il senatore Vescovi ha immediatamente diffuso un comunicato stampa in cui si è dichiarato sbalordito e amareggiato, in quanto cattolico, dopo quello che aveva saputo in merito al omelia di Don Paolo Tofani. Pare infatti che il prete abbia dichiarato che non ha importanza fare il presepe e che se “Salvini fosse esistito ai tempi di Cristo, Gesù Bambino sarebbe morto”. Se questa frase fosse stata effettivamente pronunciata, sottolinea il senatore Manuel Vescovi, sarebbe assolutamente gravissima e non in linea con il suo ruolo.

Volete sapere tutto sulle ultime news di attualità e dei vostri personaggi preferiti del mondo dello spettacolo? Allora CLICCATE QUI.

Don Paolo Tofani si difende: “Inutile fare il presepe e non essere misericordiosi”

Interpellato dall’Ansa pare che don Paolo Tofani abbia dato la sua versione dei fatti e dichiara di aver detto che la famiglia di Gesù fu costretta ad emigrare in Egitto. Ma se ci fosse stata una legge sui migranti come c’è oggi in Italia non lo avrebbero potuto fare. Il parroco, sempre all’Ansa dichiara anche di aver parlato oggettivamente della legge Salvini e del decreto sicurezza, sostenendo che è inutile fare il presepe e poi “non vivere quello che Gesù ci ha insegnato cioè l’accoglienza l’amore e la misericordia”. L’esponente leghista però rimane abbastanza sulle sue e pare non accettare questo accostamento di Salvini ad Erode. Vescovi infatti sottolinea che in questo clima, a pochi giorni da Natale, dovremmo puntare a dare gioia e rasserenare gli animi invece questa frase è stata considerata fuori luogo e un’espressione che, a detta di Vescovi, lascia veramente sconcertati.