Natale, il racconto di una escort: “Il 24 lavoro moltissimo!”

appuntamento con la escort
Natale, il racconto di una escort è da brividi: “Il 24 ho tanti clienti. Vengono da me mentre la moglie prepara il cenone”.

Natale, il racconto di una escort: “Il 24 vengono tutti da me”.
Sta per avvicinarsi il 25 dicembre, che da sempre è una delle date più attese dagli italiani. Si tratta, infatti, tradizionalmente di un momento di relax assoluto in cui ci si riunisce con i vari membri della famiglia. Il discorso, però, a quanto pare non vale per tutti. In parte c’era da aspettarsela e la cosa non sorprende più di tanto, ma non possono non destare un certo interesse le parole di Simona, escort di 40 anni, a RAI Radio 2 nel format “I Lunatici”.

Stando a quanto da lei affermato, il giorno della vigilia si lavora, almeno per lei, a ritmi davvero considerevoli. E la cosa non può non fare un po’ di clamore.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità più rilevanti provenienti da tutto il mondo relative al natale ed a questo periodo di festa, CLICCA QUI!

Natale, il racconto di una escort

“A Natale si lavora è ovvio. Gli italiani hanno preso i soldi, quindi bisogna farsi trovare pronti. Il 24 lavorerò fino al pomeriggio e poi andrò a cena per festeggiare la Vigilia e mi preparerò per il cenone. Il 25 mi vorrei riposare, ma il telefono lo lascio acceso. Se qualcuno mi cerca mi faccio trovare. Per i poveri che non hanno famiglia, non hanno nessuno e magari cercano compagnia. La viglia, prima dell’ora di cena, si lavora moltissimo. Le donne stanno tutte a cucinare e gli uomini fanno i loro affarucci con noi escort”. Queste le sue parole, che non sollevano certo un polverone ma che in maniera inevitabile faranno discutere.

Leggi anche -> Agenzia delle Entrate, la decisione in previsione del Natale farà felici gli italiani