L’attore romano Christian De Sica racconta il suo più grande dramma e manda un chiaro messaggio

Christian De Sica racconta il suo dramma
L’attore romano Christian De sica, insieme a Massimo Boldi ed a un’altra coppia di comici, è il testimonial di una campagna di sensibilizzazione sull’uso corretto e responsabile dei fuochi d’artificio. A tal proposito, infatti, è opportuno ricordare che un uso sproposito di tali fuochi, può provocare ingenti danni alle persone. Provocandone addirittura danni permanenti o, nel peggiore dei casi, la morte. E così, il comico romano, in merito a questa campagna, ha raccontato il suo dramma. Anni fa, infatti, lo scoppio di un petardo gli ha provocato gravi problemi all’occhio. Costringendolo, quindi, a sottoporsi a nove interventi chirurgici. Fortunatamente il peggio è passato. Ma da quel momento in poi, Christian si è impegnato affinché nessun altro cascasse nella sua medesima disgrazia.

Per ulteriori news su Christian De Sica e tutti i Vip del momento –> CLICCA QUI

Leggi anche –> Il 2019 degli aumenti: ecco cosa accade al costo dei pedaggi e delle bollette

Leggi anche –> Melissa Satta al mare in forma smagliante: pioggia di complimenti su Instagram

Christian De Sica racconta il suo dramma: “Ho rischiato di perdere l’occhio”

In merito all’abitudine di utilizzare i fuochi d’artificio nella notte tra il 31 dicembre il 1 gennaio, è intervenuto Christian De Sica. Che, insieme a Massimo Boldi, è il testimonial di una campagna di sensibilizzazione, organizzata dalla Polizia di Stato, sull’uso corretto e responsabili di tali “botti”. In merito a questo, infatti, il comico romano ha voluto raccontare la sua esperienza personale. Era il 2000 quando a Christian arrivò un petardo nell’occhio. Da quel momento, dichiara il comico a “Repubblica”, è iniziato il peggio. Si è sottoposto a nove interventi chirurgici, poiché il petardo gli aveva procurato il distacco della retina. Ma non solo. I danni subiti sono stati tanti altri: un nodo di plastica nel cavo oculare, il taglio del trigemino ed, infine, non aveva più il canale lacrimale. Fortunatamente adesso il peggio è passato. Ma da quel momento Christian si sta impegnando affinché nessun ricaschi nel suo stesso errore.