Gossip News » Primo Piano » Pietro Taricone, l’ultimo saluto: da novembre in tv con “Baciati dall’amore”

Pietro Taricone, l’ultimo saluto: da novembre in tv con “Baciati dall’amore”


PIETRO TARICONE – A più di un anno dal tragico incidente in cui ha perso la vita Pietro Taricone, torna in Tv. Ieri, alla IV edizione del Galà del Cinema e della Fiction, la Campania ha salutato per l’ultima volta O’ Guerriero. Tra la commozione generale, la fiction “Baciati dall’amore” in cui è protagonista Pietro ha vinto il premio come miglior serie tv.

Alla premiazione ha parlato il regista Claudio Norza, tra i primi a credere nell’attore, ex del Grande fratello, dirigendolo ne La nuova squadra: «La serie è dedicata a Taricone per volontà di tutto il cast – ha detto – Pietro se n’è andato un mese dopo la fine delle riprese e questo vuole essere un omaggio al suo talento. Va in onda adesso per rispetto alla sua famiglia: tanti squali non si sarebbero certo fatti scrupolo di cavalcare l’emozione a ridosso del tragico evento».

Sei serate su canale 5 a partire da metà novembre, Baciati dall’amore promette di portare sul piccolo schermo un Taricone diverso da come il pubblico l’ha conosciuto: «Pietro era sottoutilizzato. Ne La Squadra era il coattello, nella serie Tutti pazzi per amore faceva il bello un po’ ignorante, ma è qui che è emerso il suo talento comico. Sarebbe uscito rinnovato da questa esperienza, lui lo sapeva e ci teneva tantissimo. Per il pubblico sarà una rivelazione».

Nella fiction, Pietro ha interpretato un cantante neomelodico alla ricerca del successo: «ha la parte più comica, un ruolo pensato su di lui. Le canzoni che canta nella fiction sono strepitose, erano diventate il tormentone sul set: Amore e nicotina, Passame u’curtiello, le cantavamo insieme ogni volta che arrivava al lavoro».

Accanto a Taricone, Giampaolo Morelli, suo fratello per fiction: «Pietro era una persona molto esuberante, ma anche sensibile. Dopo ogni ciak chiedeva sempre com’era andato, se poteva migliorare. A vederli sul set lui e Giampaolo sembravano davvero fratelli, Pietro con quel suo modo di fare così fisico, Giampaolo più trattenuto, quasi sovrastato da lui. Erano una vera coppia comica».

La fictione è stata girata totalmente in Campania e già dalle riprese si sentiva l’amore della gente per Pietro: «Si capiva da quello che succedeva quando giravamo all’aperto. La star era lui. La gente lo amava, era Pietro quello che firmava più autografi di tutti. Era una persona generosa e piena di talento: dopo averlo visto in questa interpretazione, nessuno potrà più dubitarne».