Gossip News » Primo Piano » Gabriel Garko: ‘I miei primi 40 anni e la voglia di trasformarmi’

Gabriel Garko: ‘I miei primi 40 anni e la voglia di trasformarmi’

Gabriel Garko ha da poco compiuto 40 anni. Una tappa importante per l’attore che, nonostante passino gli anni, continua ad essere uno degli attori più desiderati dalle donne. A 40 anni compiuti, è facile fare un primo bilancio della propria vita e Gabriel Garko lo fa attraverso un’intervista rilasciata al settimanale Top.

Gabriel-GarkoGABRIEL GARKO E I SUOI PRIMI 40 ANNI

Il mio bilancio è sicuramente positivo: non rinnego niente dei miei 23 anni di carriera, iniziati con il concorso Il più bello d’Italia. Il tempo che passa non mi spaventa, anche se vorrei avere vent’anni con la testa e l’esperienza di oggi! I 40 anni non sono un traguardo, ma un nuovo punto di partenza per nuove sfide professionali. Organizzo una grande festa e per ora sono tranquillo. Ma forse quando li avrò compiuti, mi verrà un po’ d’ansia!”.

Consapevole del suo fascino, Gabriel Garko ringrazia i suoi fans senza i quali oggi non sarebbe un attore affermato: “Se siamo famosi, noi attori lo dobbiamo ai nostri ammiratori. E’ anche vero che può capitare qualche momento di nervosismo: qualche giorno fa, ad esempio, litigavo al telefono con una persona e poi sono stato un po’ scortese con una ragazza che si era avvicinata per un autografo. Ma sono episodi sporadici: sono rimasto sempre umile e non mi piace darmi delle arie”.

Cosima Coppola e Giuliana De Sio con le quali spesso ha condiviso il set, apprezzano tra le tante cose, proprie l’umiltà di Gabriel Garko: “Ho letto le loro dichiarazioni e le ringrazio. Mi piace creare un clima sereno, altrimenti non potrei lavorare. Durante le riprese sono cordiale con tutti, comprese le maestranze tecniche: mi devo sentire come in una famiglia affiatata e tranquilla per concentrarmi”.

Molto affiatamento c’è con Asia Argento: “Incompresa, il film di Asia nel quale ho recitato, è la storia di una famiglia disgregata, parla di una bambina contesa e maltrattata dai genitori divorziati. Io interpreto un attore cocainomane e fuori di testa, pieno di tic e nevrosi, che non si accorge delle esigenze della figlia. Io e mia moglie (Charlotte Gainsbourg) pensiamo alle nostre carriere e non sappiamo soddisfare le sue richieste d’amore. Il film ha avuto otto minuti di applausi a Cannes e la stampa straniera ha scritto recensioni magnifiche. Asia è una mia carissima amica e sia donna che come regista mi fa impazzire!”.

Il sogno professionale di Gabriel Garko: “Mi piacerebbe ricevere una proposta per un personaggio completamente diverso da me, sia fisicamente che nel carattere. Da noi c’è la pessima abitudine di procedere per stereotipi: per fare la grassa, chiamano l’attrice grassa, per il bello chiamano l’attore bello. Io invece vorrei subire una trasformazione come quella di Charlize Theron nel film The monster, grazie al quale ha vinto l’Oscar. Mi piacerebbe calarmi nei panni di un uomo portatore di handicap. Per la fiction su Rodolfo Valentino ho dovuto imparare a ballare tango, fox trot, charleston e valzer, non ho voluto controfigure e facevo 9 ore di allenamento, senza lamentarmi. Ho preso anche lezioni di canto. Tra qualche anno sperimenterò anche la regia, ma per ora mi piace interpretare i personaggi”.

Infine, Gabriel Garko dà qualche anticipazioni sulla nuova stagione della fiction, L’onore e il rispetto: “Nella prossima serie di L’onore e il rispetto, il mio personaggio, il cattivo Tonio Fortebracci, sarà arrestato dal suo nemico, il commissario Rolli, interpretato da Francesco Testi. Entreranno nuovi personaggi e ci saranno scene morbose e passionali, che spero non saranno censurate come è successo in Rodolfo Valentino. Quando non sono sul set, invece, mi rilasso: metto maschera e bombole e mi immergo in acqua, curo il mio giardino e i miei animali”.

Fonte: Top