Epic Fail a Torino: inaugurata via Braille, ma è un vicolo… cieco

No, non state leggendo un articolo di Lercio.it. E no, non è il primo di Aprile. Sembra uno scherzo (tra l’altro di cattivo gusto) ma è tutto vero: a Settimo Torinese è stata inaugurata via Braille, dedicata all’ideatore dell’alfabeto per non vedenti Louis Braille. Peccato che si tratti di un vicolo… cielo.

Interrogato sulla clamorosa gaffe, il sindaco di Settimo Milanese, Fabrizio Puppo, si è affrettato a spiegare di non avere niente a che fare con la decisione presa dal comune: «Quell’intitolazione è stata decisa nel 2008 dalla precedente amministrazione, e quella via non doveva finire in aperta campagna come ora, ma essere collegata ad un’altra via e lo sarà quando quella zona sarà completamente urbanizzata. Proprio come è stato previsto».

Per fortuna l’Apri, l’associazione ipovedenti e retinopatici che aveva richiesto ai vari comuni della provincia di Torino di intitolare una via al signor Braille, l’ha presa abbastanza bene: «Non crediamo il Comune abbia voluto farci un dispetto. Almeno ha accolto la nostra richiesta al contrario di tanti altri».

STTT-kjLE-U10602012302642Y0H-700x394@LaStampa.it