La modella e attrice brasiliana Gisele Bündchen racconta di non aver passato un periodo molto felice della sua vita, tanto da pensare addirittura di suicidarsi. 

La famosa modella Gisele Bündchen, 38 anni, è una delle donne più invidiate al mondo. Ma purtroppo non è tutto oro ciò che luccica. Le donne dello spettacolo hanno l’abitudine di mostrarsi dinanzi ai riflettori sempre sorridenti, come se nessun problema fosse presente nella loro vita. Ma nella realtà non è sempre così. È questo infatti il dramma che la top model brasiliana racconta nel suo libro “Lessons: My Path to a Meaningful Life”. Gisele confessa di aver sofferto di attacchi di panico e di aver pensato addirittura al suicidio. La modella racconta: “Avevo una posizione meravigliosa nella mia carriera, avevo una famiglia unita, e avevo sempre considerato me stessa come una persona positiva, quindi mi stavo davvero buttando giù. Era tipo: “Perché dovrei sentirmi così?” Mi sentivo come se non mi fosse permesso di stare male, però mi sentivo impotente. Il tuo mondo diventa sempre più piccolo e non riesci a respirare, la sensazione peggiore che abbia mai provato”.

Gisele Bündchen e i suoi attacchi di panico: ecco svelata la soluzione

La top model Gisele Budchen

Trentotto anni, ex angelo di “Victoria’s Secret”, sposata con Tom Brady e madre di due bambini, la modella brasiliana nel suo libro “Lessons: My Path to a Meaningful Life”, rivela anche tutte le sue fragilità. Era il periodo del fidanzamento con Leonardo di Caprio, quando la modella ha iniziato a soffrire di attacchi di panico. Ecco le sue parole: “Ho iniziato a pensare di porre fine alla mia vita, non volevo vivere questo dolore.” È facilmente comprensibile d’altronde. La modella di esserne uscita da sola, senza far ricorso a farmaci: “Ho deciso di eliminare le sigarette, l’alcol  e di concentrarsi sulla meditazione e lo yoga”. Brava Gisele, sei un esempio da seguire!