Rocco Siffredi risponde alle accuse di Mario Adinolfi

Rocco Siffredi provoca Mario Adinolfi
L’ex pornostar, ed ora regista, Rocco Siffredi replica alle accuse mosse da Mario Adinolfi, leader del Partito della Famiglia, durante un’intervista al programma “La Zanzara”. Il politico, infatti, aveva dichiarato tutto il suo sdegno e accanimento contro il mondo del porno, scagliandosi apertamente contro il re di questo mondo: Rocco Siffredi. “Se fossi io al governo, gli impedirei di fare business, è il male”, queste sono state le accuse lanciate da Mario Adinolfi ai microfoni del programma di Radio 24. Naturalmente non è tardata affatto la risposta di Rocco Siffredi che, in un’intervista dello stesso programma, ha replicato lanciando anche qualche provocazione. Vediamo nello specifico cosa ha detto.

Per ulteriori news su Rocco Siffredi –> CLICCA QUI

Leggi anche –> Rocco Siffredi in ospedale: tutti in apprensione: ecco cos’è successo

Leggi anche –> Selen, confessioni shock dopo aver lasciato il porno: “La cruda verità su Rocco Siffredi”

Rocco Siffredi risponde a Mario Adinolfi: “Percepisco un desiderio”

Dopo le accuse che Mario Adinolfi, nel programma radiofonico “La Zanzara”, aveva mosso contro l’industria del porno e, in particolare, contro Rocco Siffredi, l’ex pornostar ha deciso di intervenire. Un’ intervista in cui ha manifestato la sua opinione al riguardo. Rocco, infatti, dopo aver chiaramente detto di non conoscere affatto il suo accusatore, ha confessato di essersi informato riguardo alla sua identità. E rivela, inoltre, di essere rimasto sorpreso quando ha scoperto che lui, promoter del Partito della Famiglia, in realtà è separato, nonostante sia contrario al divorzio. A differenza sua, invece, che nonostante faccia un lavoro definito “il male”, ha messo su una bellissima famiglia. Due figli entrambi laureati, che non vogliono entrare a far parte del mondo del porno, e una moglie che ama alla follia. Ma non solo. Perché nella sua risposta Rocco provoca apertamente Mario Adinolfi: “Queste accuse le percepisco come desiderio. Mi chiami, no problem”. 

Mario Adinolfi: la controreplica a Rocco Siffredi tramite Facebook

In seguito alla risposta di Rocco Siffredi, Mario Adinolfi ha chiarito la sua posizione. Nel suo lungo post pubblicato sul suo profilo Facebook ha sottolineato di non aver assolutamente etichettato Rocco Siffredi come il “male assoluto”, bensì il suo lavoro, il mercato entro cui lavora. “Siffredi sa bene che quel che fa è male. Ma non vuole sentirselo dire. Tutto lo prendono dalla parte del pelo, lo coccolano, ammiccano, magari lo invidiano pure. Io lo prendo contropelo ma non gli dico nulla che lui già non sappia, su cui lui non abbia già dichiarato”, così inizia il post di Adinolfi. E poi continua: “Sai bene che te la prendi con me perché in fondo vorresti dire sì alla mia proposta. Quanto alla tua, grazie, come se avessi accettato”, questa è la conclusione di Adinolfi.