Flavio Insinna compie una gaffe a “L’eredità”: il pubblico protesta.

Flavio Insinna: l’imperdonabile gaffe
Ieri, 19 novembre, è andata in onda una nuova puntata de L’eredità, condotta da Flavio Insinna. Il game show, nonostante vada in onda da anni, negli ultimi periodi vive un periodo di difficoltà. A rincarare la dose, però, si mette anche il conduttore Flavio Insinna che, nella puntata di ieri, è stato protagonista di una gaffe inaudita. Subito dopo, infatti, sono stati tantissimi i commenti negativi sui social che non solo hanno criticato il conduttore, ma hanno messo in dubbio l’autenticità del programma. Sapevamo che dopo Frizzi, il programma non sarebbe stato più lo stesso, ma tutto questo ci sembra assurdo. Ma cos’è successo esattamente? Ve lo spieghiamo immediatamente.

Per ulteriori news su “L’eredità” e Flavio Insinna –> CLICCA QUI

Leggi anche –> L’eredità, un vero disastro: le risposte del concorrente gelano Flavio Insinna

Leggi anche –> L’eredità shock: le risposte del concorrente lasciano Flavio Insinna senza parole

Flavio Insinna nella bufera, la sua gaffe scatena l’ira del pubblico

Mentre su Canale 5 ritornava l’amatissimo game show “The Wall” condotto da Gerry Scotti, su Rai 1 è andata in onda una nuova puntata de “L’eredità” condotta dal simpaticissimo Flavio Insinna. Quella di ieri, però, è stata davvero una puntata difficile per Insinna, poiché è stato protagonista di una gaffe che non è passata per nulla inosservata. Non era mai capitato che il conduttore commettesse questo tipo di strafalcione ma, come si suol dire, “c’è sempre una prima volta”. Ma cos’è successo? Insinna, ad un certo momento della puntata, dà ai telespettatori un numero di telefono per un ipotetico intervento del pubblico nel programma. Fin qui tutto bene, diremmo, se non fosse per l’esclamazione successiva: “I centralini sono già intasati”. Ecco, proprio quest’affermazione ha scatenato l’ira del pubblico che si è sentito preso in giro dal conduttore. Sappiamo, infatti, che il programma, seppur vada in onda 7 giorni su 7, è registrato. Secondo voi, Flavio Insinna poteva risparmiarsi questa battuta?