Lorenzo Crespi intervistato da Caterina Balivo
Lorenzo Crespi scoppia in lacrime a Vieni da me

‘Vieni da me’, Crespi in lacrime racconta il suo lutto: “Ho perso tutto”
Il noto attore, Lorenzo Crespi, è intervenuto nella trasmissione Viene da me ed ha parlato con Caterina Balivo della sua vita. Le sue origini, la sua famiglia, si è raccontato a 360 gradi e non è mancato qualche momento di grande ed intensa commozione. Si commuove e scoppia in lacrime quando lo si pone davanti alla cassettiera, mentre si parla della sua infanzia. Troppi ricordi, per Lorenzo, legati alla madre e la nonna. Con gli occhi pieni di lacrime ha parlato a Caterina Balivo che rimane senza parole.

Per ulteriori news su Vieni da me e tutte le interviste del programma –> CLICCA QUI

Lorenzo Crespi ricorda l’infanzia e scoppia in lacrime a ‘Vieni da me’

“Sarà perchè ti amo”, parte così il racconto di Lorenzo Crespi: con la canzone dei Ricchi e poveri. Ed è già in quel momento che ha cominciato ad emozionarsi in quanto, come ha raccontato, sua madre da giovane cantava. “Ha cantato anche con Marcella Bella quando ancora non era famosa, con Jimmy Fontana. Poi, quando mio padre andò via, iniziai a cantare anch’io. Avevo 5-6 anni e mia madre che doveva arrotondare, andava nelle feste in piazza a cantare. La chiamavano tutti, faceva le canzoni di Mina. Il matrimonio con mio padre la bloccò molto e non potè più fare niente. Si occupò solo di me. Ad un certo punto, du questo palco, davanti a tante persone, ci inventammo la versione di Sarà perchè ti amo dei Ricchi e poveri”. 

Poi arriva il commento immancabile di Caterina Balivo che con molto delicatezza gli dice: “Tu definisci la tua mamma la tua bombola d’ossigeno: è la cosa più bella che un figlio possa dire ad una mamma, lo sai?”.

LEGGI ANCHE —> Vieni da me, Maria Teresa Ruta e la clamorosa rivelazione: “Mi hanno strappato i lobi dalle orecchie”

I ricordi che lo legano alla nonna: Lorenzo Crespi racconta il suo lutto

Le figure femminili della propria famiglia devono aver significato molto per Lorenzo Crespi. Tant’è che anche al ricordo di sua nonna si è commosso tantissimo, Lorenzo Crespi tuttavia ha raccontato così il suo lutto: “Mia nonna è stata la mia seconda mamma. Quando è morta mia nonna sono cambiato in 24 ore. Perdendo mia nonna ho perso tutto. Nonostante la famiglia accanto, io ero da solo. Mi sentivo solo e mi sono ribellato. Ho iniziato a praticare il pugilato a 12 anni. Ricordo che da piccolo subivo il bullismo e quando morì mia nonna, 24 ore dopo, terrorizzai tutta la scuola picchiando i bambini che mi avevano bullizzato fino a quel giorno. Non mi vergogno perché i bulli vanno messi a posto”. Insomma, un cambiamento radicale che ha segnato la sua vita. Non si vergogna di dire che ha ‘messo a posto’ quei bulli perché, come lui stesso ammette, vanno messi a posto.

Leggi anche –> Vieni da me, Caterina Balivo scoppia in lacrime: il racconto è commovente