elena-sofia-ricci-lutto
Elena Sofia Ricci ospite da Mara Venier a “Domenica In”, il suo racconto è davvero da brividi: dalla morte della madre all’abuso subito da ragazzina.

Elena Sofia Ricci choc: “Mia madre mi consegnò nelle mani del carnefice”.
Puntata davvero emozionante di “Domenica In” quella andata di scena questo pomeriggio. Tra i protagonisti, anche la famosissima attrice, che ha parlato ancora una volta della vicenda del suo abuso. Stavolta, però, il tutto è partito dal suo racconto relativo al rapporto con la madre. Molto legata a lei, ha raccontato di aver preferito tener tutto nascosto in questi anni proprio per evitare di farla soffrire.

Per guardare tutte foto più belle condivise dalla bellissima attrice Elena Sofia Ricci, CLICCA QUI!

Nella intervista concessa alla solita Mara Venier, superlativa ancora una volta, ha raccontato i dettagli del perché di questa sua decisione certamente particolare. Questo il racconto di quei momenti delicati vissuti: “Una persona mi doveva riaccompagnare ad un viaggio e in quel momento ha abusato di me. Era un amico di famiglia. Ne parlo solo ora perché ho sempre voluto risparmiare a mia madre questo grande dolore. Quell’uomo era più grande di me, ora non c’è più”.

Per conoscere in tempo reale tutto quello che c’è da sapere a proposito della vita privata, al pari di quella professionale, della famosissima attrice italiana Elena Sofia Ricci, allora CLICCA QUI!

Elena Sofia Ricci, la confessione choc sulla madre

Come ha poi raccontato, quell’uomo, da amico di famiglia, era lì anche per volontà della madre. “Lei mi consegnò nelle mani del mio carnefice”. Ricordiamo che, all’epoca dei fatti, l’attrice aveva solo 12 anni ed un trauma del genere è praticamente impossibile da superare. Come ha poi svelato, ha allontanato quest’uomo dalla sua vita negli anni a venire. E come darle torto…

Leggi anche -> Elena Sofia Ricci, la clamorosa confessione: “Io vittima di violenza a 12 anni”