Diletta Leotta ad una festa: occhiolini ammiccanti e scollatura da paura

Diletta Leotta festa

Diletta Leotta ad una festa: occhiolini ammiccanti e scollatura da paura. Un post che ha avuto non pochi like, ecco perché.
Diletta Leotta
, conduttrice del programma Diletta Gol su DAZN e speaker radiofonica di Radio 105, è una delle donne più amate e bramate da parte degli italiani. A confermarlo anche il suo profilo Instagram che vanta 3,8 milioni di follower, è davvero molto seguito soprattutto per i contenuti che la Leotta si diletta a condividere. Proprio nell’ultima ora la bellissima Diletta ha pubblicato un dolce post dedicato al padre per la giornata di oggi, la festa del papà. Tuttavia i follower hanno notato uno strano comportamento da parte della conduttrice che l’hanno commentata definendola un po’ “brilla”. Scopriamo insieme a cosa fanno riferimento i suoi fan.

LEGGI ANCHE: Diletta Leotta ci mostra suo papà: baffi bianchi e movenze da ballerino

Diletta Leotta ad una festa insieme al papà ma i follower adocchiano tutt’altro

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sei il mio ballerino preferito!!! Auguri papà 😍🕺😂

Un post condiviso da 🌸Diletta Leotta🌸 (@dilettaleotta) in data:

Sul suo profilo Instagram, la bellissima bionda del calcio, ha postato un video dove, in compagnia del padre, balla animatamente. Un post apparentemente dolce che ha il fine di augurare al padre della Leotta una buona festa del papà. Tuttavia è inutile dire che i follower più attenti hanno notato che Diletta indossa un abito bianco particolarmente scollato. Inoltre la Leotta in questo video sembra essere un po’ “brilla” e lo dimostra anche il modo di fare della conduttrice all’interno del video. Sempre bella e sorridente, la Leotta lancia baci e occhiolini ammiccanti all’obbiettivo. Un dettaglio che i follower più accaniti non hanno potuto non notare.

Per conoscere in tempo reale tutto quello che c’è da sapere a proposito della bellissima conduttrice televisiva e giornalista Diletta Leotta e per sapere sempre tutto a proposito della sua vita certamente professionale, ma anche e soprattutto privata: CLICCA QUI