Il matrimonio dell’ex soubrette Pamela Prati è diventato ormai un caso che ha attirato l’attenzione anche del Parlamento.

Matrimonio Pamela Prati, il caso arriva in Parlamento: il suo compenso diventa un giallo
Non è un periodo facile per la showgirl Pamela Prati che sta facendo i conti con il suo matrimonio “fantasma”. La cerimonia, che doveva essere celebrata lo scorso 8 maggio, è diventata ormai un caso.

Pamela Prati, ex soubrette e showgirl del Bagaglino, è diventata ormai protagonista del gossip delle ultime settimane. Sui social, in Tv e sui giornali non si fa altro che parlare di lei e del suo misterioso e controverso matrimonio con l’imprenditore Mark Caltagirone. Dopo aver annunciato, prima da Barbara D’Urso e poi da Mara Venier, il lieto evento dell’8 maggio con Caltagirone, le nozze non sono mai arrivate a concretizzarsi, catapultando Pamela Prati in un vortice di accuse pesanti. Prima di sparire dalle scene però la showgirl ha voluto chiarire alcuni dubbi durante un’intervista rilasciata a Silvia Toffanin. Nella puntata di Verissimo dell’11 maggio, abbiamo infatti visto la Prati cercare di difendersi, senza successo, all’interno del rotocalco pomeridiano. In quella occasione la showgirl però ha peggiorato la sua situazione, alimentando ancora di più i dubbi sulla sua situazione. Anche se Pamela ha più volte sottolineato l’esistenza di Mark Caltagirone, di cui non si ha alcuna foto, la conduttrice è rimasta dubbiosa sulla verità delle parole dichiarate. La situazione però di infittisce. Il matrimonio, diventato ormai un caso discusso in tutti i programmi di maggiore rilievo, è arrivato addirittura in Parlamento. Michele Anzaldi, politico e membro del Partito Democrativo, chiede maggiori chiarimenti sul compenso che la showgirl ha avuto in merito all’ospitata nel programma domenicale condotto da Mara Venier.

Per ulteriori aggiornamenti sull’ex soubrette del Bagaglino Pamela Prati, la sua agente e il matrimonio con Marco Caltagirone: CLICCA QUI

Matrimonio Pamela Prati, il caso arriva nelle aule del Parlamento

Come se non fosse già abbastanza, il matrimonio previsto l’8 maggio di Pamela Prati e Mark Caltagirone è arrivato incredibilmente nelle aule del Parlamento. A portarlo è stato l’onorevole Michele Anzaldi, membro della commissione di Vigilanza Rai, che domanda al presidente e all’amministratore delegato della Rai, ulteriori informazioni e spiegazioni riguardo al compenso che la Prati ha ottenuto durante una delle sue ospitate. Anzaldi incalza inoltre sul fatto che il lieto evento, annunciato dalla showgirl a Domenica In, non è stato mai celebrato. Tuttavia per la partecipazione al programma la Prati ha rilevato un compenso di oltre 3mila euro. Il mese scorso Anzaldi depositò un’interrogazione Parlamentare alla Rai riguardo l’intervista rilsciata da Pamela Prati sul lieto evento: “Se tutto falso, un danno per il canone che paghiamo tutti” dichiarò inoltre l’onorevole. Saranno presi dei provvedimenti? Intanto sul sito della Rai è scomparsa la famosa intervista diventata scandalo per il suo compenso.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore