Coronavirus, tensione tra Patrizia De Blanck e la figlia Giada: cos’è successo

Patrizia De Blanck e la figlia Giada hanno litigato per via del Coronavirus: ecco la confessione della Contessa al settimanale “Nuovo”

patrizia de blanck coronavirus giada
Coronavirus, tensione tra Patrizia De Blanck e Giada (Fonte: Screen)

Il Coronavirus e la quarantena ‘forzata’ hanno sicuramente influito sull’umore di molti italiani. Vivere sotto lo stesso tetto, ventiquattro ore su ventiquattro e per più di quaranta giorni non deve essere sicuramente facile. Anche nelle migliori famiglie possono nascere momenti di tensione. La famiglia De Blanck, ad esempio, ha vissuto momenti di forte sconforto, dovuto ad una lite tra la Contessa Patrizia e la figlia Giada. La donna l’ha rivelato in un’intervista al settimanale Nuovo.

Coronavirus, lite tra Patrizia De Blanck e la figlia Giada

La Contessa De Blanck, intervistata dal settimanale Nuovo, ha confessato di aver avuto una lite con la figlia Giada. Motivo? Il Coronavirus. Il temibile morbo proveniente dalla Cina fortunatamente non è entrato nella famiglia De Blanck, ma è riuscito lo stesso a destabilizzare mamma e figlia. Come raccontato dalla Contessa al settimanale, infatti, la donna non è riuscita a sopportare i richiami della figlia: “Giada ha il Coronavirus nella testa: mi insegue dappertutto per disinfettare ogni angolo della casa e piange alla prospettiva che possiamo ammalarci”. La donna ha addirittura confessato di aver cacciato di casa la figlia: “In un momento di ira, ho cacciato di casa mia figlia che mi coinvolge nelle sue paure, facendomi andare fuori di testa”. Il settimanale ha raggiunto anche la figlia, che ha dichiarato: “Non me ne vado perché non posso lasciare una madre incosciente come la mia in balia di se stessa”.

Giada ha confessato che lei e la mamma purtroppo hanno due visioni diverse di vedere la pandemia: “Io sono terrorizzata e uso tutte le precauzioni possibili per proteggermi, mentre mia madre commette imprudenze”. Adesso, però, sembra rientrata la tensione all’interno della famiglia De Blanck.