Conte illustra il Recovery Plan: “Queste azioni costituiranno la ripresa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:36

Giuseppe Conte illustra il Recovery Plan: ecco il piano per il rilancio dell’economia italiana. Oggi la Commissione Europea presenterà il suo programma di risposta al’emergenza Coronavirus.

conte recovery plan
Conte illustra la ripartenza per l’Italia: ecco tutti i punti del nuovo programma

Questi sono giorni importanti per l’Italia, rivela Giuseppe Conte attraverso i suoi canali social. “Il piano di intervento europeo sta assumendo la sua fisionomia definitiva. Oggi la Commissione europea annuncerà la sua proposta di Recovery Plan” sono le parole del Premier. L’Italia sarà pronta a programmare la ripresa ed utilizzare i fondi europei che verranno messi a disposizione. Con la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus scattata il 4 maggio 2020 il nostro paese sta provando a rialzarsi dopo i due mesi di lockdown dovuti alla pandemia. Il Recovery Plan dovrà far fronte alla crisi economica innescata dal virus: il Presidente del Consiglio attraverso il suo canale Facebook ha spiegato in sette punti il nuovo patto tra le forze produttive e quelle sociali dell’Italia.

Conte illustra il Recovery Plan: “Queste azioni costituiranno la ripresa”

“Questo è il momento per alzare la testa e volgere il nostro sguardo al futuro”: il premier Giuseppe Conte attraverso il suo canale Facebook ha spiegato alcuni punti su come muoversi per recuperare il divario di crescita economica e produttività. “Introdurremo incentivi alla digitalizzazione, ai pagamenti elettronici e all’innovazione” c’è scritto nel punto A: il premier spiega che l’emergenza che stiamo vivendo ci ha imposto lo smart working e la didattica a distanza ed è per questo che bisogna sviluppare nuove tecnologie alla portata di tutti. “Dobbiamo moltiplicare gli strumenti utili a rafforzare la capitalizzazione e il consolidamento delle imprese, anche al fine di sostenere l’attività delle filiere produttive nella fase di ripresa” cercando di favorire le innovazioni delle start up: questo è il punto B. Conte prosegue sostenendo la necessità di investimenti pubblici e privati riducendo drasticamente la burocrazia. “Avremo cura di salvaguardare i presidi di legalità e i controlli, per contrastare gli appetiti delle organizzazioni criminali” le parole del presidente del Consiglio. Ci dovrà essere una transizione verso un’economia sostenibile: la transizione energetica, spiega Conte, rimane una priorità italiana ed europea. Il premier ci tiene a sottolineare che si troverà un vaccino per il Coronavirus ma non ce n’è uno per il cambiamento climatico. “Dobbiamo puntare su un grande investimento per il diritto allo studio e per l’innovazione dell’offerta formativa” prosegue. Serve anche un piano di ricerca che incentivi le tecnologie digitali, transizione ecologica e medicina personalizzata. Il governo si dedicherà anche alla giustizia penale e introdurrà una seria riforma fiscale. “Dobbiamo fare pulizia, distinguendo i debiti recuperabili da quelli che non lo sono e rendere più trasparente la giustizia tributaria. Queste azioni costituiranno la struttura portante del nostro Recovery plan” conclude così il suo post social Giuseppe Conte.

Sono giorni importanti. Il piano di intervento europeo sta assumendo la sua fisionomia definitiva. Oggi la Commissione…

Pubblicato da Giuseppe Conte su Mercoledì 27 maggio 2020