Flavio Insinna, le scuse in diretta tv: bufera a ‘L’Eredità’ per una domanda

Flavio Insinna, le scuse in diretta tv del conduttore: si scatena una bufera a ‘L’Eredità’ a causa di una domanda formulata la scorsa settimana 

Flavio Insinna, le scuse in diretta tv: bufera a ‘L’Eredità’ per una domanda (instagram)

‘L’eredità’ è certamente uno dei quiz show più seguiti in Italia da parte dei telespettatori. Il programma vede sfidarsi ogni sera 7 concorrenti che in ogni manche devono cercare di restare in gioco accumulando soldi. Si inizia con ‘Gli abbinamenti’, in cui partecipano tutti i concorrenti, tranne il campione in gara e ognuno ha trenta secondo a disposizione per formulare degli abbinamenti proposti dal conduttore. Nella manche successiva i concorrenti sono 6 e si sfidano nel ‘L’una o l’altra’, in cui dovranno scegliere la risposta corretta alla domanda proposta dal conduttore, tra due alternative. Nella terza fase i concorrenti sono 5 e si sfidano nel ‘I fantastici quattro’, ovvero devono abbinare l’avvenimento storico proposto da Insinna ad una delle 4 date a disposizione sui led. Successivamente sono 4 concorrenti che si sfidano a ‘La parola’. Ai quattro sfidanti vengono proposte due parole poco conosciute della lingua italiana e un set di possibili significati. Si arriva poi al ‘Triello’, in cui si sfidano i tre finalisti a suon di domande di cultura generale, i primi due che avranno accumulato maggior montepremio si sfideranno poi ai calci di rigore. Qui 5 domande ciascuno, il vincitore va alla ghigliottina, ove deve indovinare una parola, sulla base di 5 indizi.

Flavio Insinna, le scuse in diretta tv: bufera a ‘L’Eredità’ per una domanda

Sono ormai due anni che il programma viene condotto da Flavio Insinna, dopo la tragica scomparsa di Fabrizio Frizzi. Il conduttore qualche sera fa si è trovato costretto a dover chiedere scusa in diretta tv, a causa di una domanda posta all’interno del programma qualche settimana prima. In particolare, settimana scorsa il conduttore ha posto ad una delle concorrenti in gara la seguente domanda : “Qual è la capitale di Israele?“, la concorrente in gara di tutta risposta ha detto: “Tel Aviv”, ma il conduttore l’ha corretta con “Gerusalemme”. Da quel momento si è scatenato un vero putiferio social, legata alla questione della capitale Israeliana. Tel Aviv ufficialmente è stata la capitale d’Israele ed è ancora tutt’ora la sede di alcune ambasciate straniere. Nel frattempo però Israele ha proclamato Gerusalemme come sua capitale ufficiale, una capitale che però non è stata riconosciuta da diverse risoluzioni dell’Onu e dalla maggior parte dei Paesi. Una vera e propria controversia politica, che non vede risoluzione da diversi anni ormai. Il conduttore è stato costretto a chiedere scusa pubblicamente durante la diretta di due giorni fa, dicendo: “La domanda è da considerarsi nulla ai fini del gioco… Riteniamo di non dover entrare, noi che non ne abbiamo titolo, in una disputa così delicata e ci scusiamo per averla involontariamente evocata. Ci tenevamo davvero a fare questa precisazione. Con migliaia di domande che prepariamo per ogni edizione de L’Eredità ci si può trovare involontariamente al centro di una controversia

Flavio Insinna, le scuse in diretta tv: bufera a ‘L’Eredità’ per una domanda (instagram)

Insomma una questione decisamente spinosa quella che è capitata negli studi della Rai…