Salvo Sottile, commozione in studio: voce rotta e addio malinconico

Salvo Sottile, durante l’ultima puntata di “Mi Manda Rai Tre”, ha salutato i suoi telespettatori e si è commosso: ecco il discorso d’addio

salvo sottile addio commozione
Salvo Sottile, addio in studio: grande commozione (Fonte: Instagram)

Il giornalista e conduttore Salvatore Sottile è approdato in Rai nell’estate del 2015. La sua prima conduzione è stata nel contenitore pomeridiano “Estate in diretta“. Subito dopo è arrivata la promozione al fianco di Paola Perego nel prestigioso programma “Domenica In” e poi la partecipazione al talent show “Ballando con le Stelle“. Nel settembre 2016, invece, è passato a Rai 3, dove inizia la sua collaborazione con Mi manda Raitre, prima nella striscia mattutina dalle 10 alle 11, poi anche in seconda serata e prima serata. Dal 2017 il programma va in onda anche al sabato con il titolo Mi Manda Raitre in +.

Salvo Sottile, commozione in studio: il discorso d’addio

Oggi è andata in onda l’ultima puntata di Mi manda Raitre Estate, spin-off della storica trasmissione andata in onda per la prima volta nel 1990. Dal 2016, il programma è stato affidato a Sottile, che ha sostituito Elsa di Gati, rimasta dietro le quinte nelle vesti di capo progetto. Sottile ha condotto il programma per quattro edizioni, approdando sia in seconda che in prima serata, oltre all’appuntamento mattutino. Oggi, però, è stata l’ultima puntata condotta da Sottile, che dopo quattro anni ha salutato il programma e tutta la produzione. Il conduttore, con la voce rotta dall’emozione, ha dichiarato: “È stata un’avventura straordinaria e difficile, perchè durante l’emergenza Covid ci siamo dovuti mettere al servizio dei cittadini. Questo è stato possibile grazie ad una grande squadra. Se ho sbagliato qualcosa, ho sbagliato io, ma se abbiamo fatto qualcosa di buono è merito loro“.

Un addio commovente, proseguito con un post sul suo account Instagram: “Ciao Mi Manda. Oggi la mia ultima puntata al timone di questo programma. Grazie a tutti voi per l’affetto e alla passione con la quale ci avete seguito in questi anni. Grazie alla squadra di Mi mandaraitre. Mi mancherete”.