Marco Bocci, il racconto toccante: “Quell’incidente ha reso palese la mia malattia”

Marco Bocci, il racconto toccante: “Quell’incidente ha reso palese la mia malattia”, le parole dell’attore.

marco bocci malattia
Marco Bocci, il racconto toccante: “Quell’incidente ha reso palese la mia malattia”, cosa è accaduto a maggio del 2018 (Fonte Instagram)

Quell’incidente ha reso palese, ha slatentizzato la mia malattia, ne ha reso possibile l’accertamento e la diagnosi, herpes al cervello, che altrimenti avrebbe avuto un corso dall’esito irreversibile”. È quanto ha raccontato Marco Bocci in un’intervista a Corriere.it, ricordando cosa è accaduto il 1 maggio del 2018. L’attore era in Umbria e stava partecipando a una gara all’autodromo di Magione quando ebbe l’incidente. Un incidente dopo il quale Bocci non è tornato più a correre, ma grazie al quale ha potuto individuare la malattia. In seguito, le sue dichiarazioni al Corriere.

Marco Bocci, il racconto toccante sull’herpes al cervello: “Quell’incidente ha reso palese la mia malattia”

Un’esperienza che ha cambiato il suo modo di vedere la vita, quella capitata a Marco Bocci nel maggio del 2018. Dopo la malattia, l’attore ha capito l’importanza di vivere giorno per giorno, senza programmare troppo. “Nella normalità, la percezione della morte non ti è vicina in maniera invadente, ma solo quando ti tocca in prima persona ti accorgi di quanto sia poco distante da te e ti attacchi molto al presente, rimandando ogni progetto”, ha spiegato Marco Bocci a Corriere.it, aggiungendo: “A me è venuta una rabbia, una voglia di vita che prima dell’incubo non avevo“. L’attore ha inoltre rivelato che, dopo l’incidente durante la gara, ha smesso di correre. Una decisione maturata anche per amore dei figli Enea e Pablo e della moglie Laura Chiatti, anche se, come precisa l’attore, quest’ultima l’ha sempre stimolato a non rinunciare alle sue passioni e al suo lavoro: “Infatti ho appena finito di girare un nuovo film, Bastardi a mano armata, un thriller diretto da Gabriele Albanesi. Però è molto più contenta se non corro.”

(Instagram)

Bocci ha deciso di raccontare la sua drammatica esperienza in un monologo teatrale, dal titolo “Lo Zingaro”, in scena il 22 Luglio al Teatro d’Annunzio di Pescara, con la regia di Alessandro Maggi.