Viviana Parisi, autopsia sul corpo terminata: ‘Serviranno altri esami per capire cos’è successo’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:32

L’autopsia sul corpo di Viviana Parisi si spera che dia nuove indicazioni getti luce sulla sua morte e la scomparsa del piccolo Gioele.

autopsia-viviana-parisi (1)

Cosa è successo a Viviana Parisi? E dove è finito il piccolo Gioele? In queste ore bollenti di agosto l’Italia è con il fiato sospeso per questa tragica storia. Proprio oggi si è svolta l’autopsia sul corpo della donna che è stata trovata senza vita nei boschi di Caronia, in provincia di Messina, dopo cinque giorni dalla sua scomparsa. Ciò che scopriranno i medici potrà essere utile anche a capire cosa è successo e dove si trova Gioele?

L’autopsia sul corpo di Viviana Parisi

La morte di Viviana Parisi è sconvolgente. A oggi ancora un mistero irrisolto che si spera possa vedere un po’ di luce con l’autopsia e che, soprattutto, dia una mano agli investigatori nell’ardua missione di ritrovare il figlio di Viviana, Gioele. Dall’autopsia infatti si capirà se sul corpo della donna ci sono segni di violenza e se quindi la donna è stata uccisa o se la causa del decesso è un’altra. Si aspetta una svolta insomma per cercare di dare le risposte che tutti stanno aspettando .

Viviana Parisi: omicidio o suicidio?

Gli inquirenti, come riporta Fanpage, non hanno escluso l’ipotesi dell’omicidio, ma non la considerano probabile. Allo stesso tempo però chi conosce Viviana Parisi sostiene che l’ipotesi del suicidio sia praticamente impossibile perché la 43 enne non aveva mai dato segnali in questo senso. Anzi, l’amore per il figlio era veramente esagerato. Intanto nell’area dove è stato ritrovato il corpo le forze dell’ordine stanno indagando e controllando ogni centimetro della zona. Se infatti dall’autopsia dovesse emergere che Viviana è stata uccisa, non si potrà escludere la possibilità che Gioele sia stato rapito. Se invece verrà accreditata l’ipotesi di un gesto volontario, bisognerà lavorare ancora con maggior precisione per riempire i buchi spazio-temporali e capire cosa è successo a Gioele.

Parla la zia di Gioele: Viviana era depressa?

Intanto però parla anche la zia di Gioele e sorella del padre di Viviana che sostiene che la 43 enne soffrisse di depressione e di manie di persecuzione. Delle patologie che, sempre a suo dire, erano state anche refertate all’ospedale. La donna, Mariella Mondello, in alcune interviste ha spiegato che ci fossero dei momenti in cui stava bene e altri in cui invece le paranoie prendevano il sopravvento. Anche queste parole però saranno da controllare e verificare.

I risultati dell’autopsia

Da pochissimo è ultimata l’autopsia sul cadavere di Viviana Parisi. E se, inizialmente, si pensava che questo potesse portare grandi passi in avanti nel caso, a quanto pare, non è affatto così. Stando a quanto si apprende dalle parole dell’avvocato del marito della donna, sembrerebbe che l’autopsia abbia evidenziata diverse fratture sul corpo, che, vi ricordiamo, era in fase di decomposizione, ma sarà necessario attendere altri esame per scoprire cosa è realmente successo.