Alba Parietti, tamponi per chi torna dalla Spagna: “C’è qualcosa che non mi torna”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:11

Alba Parietti a Ibiza: paura per la quarantena e anticipa di 15 giorni il rientro in Italia.

alba-parietti-ibizia-quarantena-tamponi-coronavirus

La situazione Coronavirus nel mondo non è assolutamente incoraggiante. La Spagna, come altre nazioni vicine a noi, sta facendo registrare nelle ultime ore, una vera e propria impennata di casi.

Notizia non molto confortante per Alba Parietti che si trova proprio a Ibiza in questi giorni. Vista la situazione grave, l’Italia ha deciso che chi torna da delle nazioni a rischio, come Grecia, Croazia, Malta e Spagna, dovrà sottoporsi al tampone e fare 15 giorni di quarantena una volta rientrati in Italia. Una decisione che però per Alba Parietti non è giusta e ci sono delle evidenti contraddizioni.

Alba Parietti sulle misure anti-Covid per chi torna dall’estero: “C’è qualcosa che non mi torna”

Alba Parietti, oggi si trova a Ibiza, in Spagna e sta seguendo con attenzione l’evoluzione della situazione dei contagi da Covid-19, anche perché lei stessa, così stando le cose, dovrà sottoporsi al tampone e ai giorni di quarantena. Secondo la showgirl, contattata da Adnkronos, queste misure secondo lei potrebbero essere un modo per disincentivare il turismo fuori dall’Italia.

Nell’articolo leggiamo infatti: “Sono d’accordo con qualsiasi tipo di controllo, è doveroso, ma sull’ordinanza dei tamponi per chi rientra da Paesi a rischio c’è qualcosa che non mi torna. Mi sembra più un modo per disincentivare il turismo fuori dall’Italia’‘. Così ha dichiarato la showgirl che ha poi aggiunto che molti suoi amici e persone che conosce hanno disdetto viaggi fuori dall’Italia proprio per questo motivo.

Chiaramente però la Parietti ha anche sottolineato come sugli aerei non ci sia distanziamento sociale e che il rischio sia reale. In ogni caso ora dovrà rientrare in Italia 15 giorni prima, proprio per evitare di finire in quarantena e perdere magari l’inizio delle riprese di alcuni lavori importanti che ha in programma.

La situazione a Ibiza a detta della Parietti è comunque molto controllata. Le discoteche sono chiuse e i locali chiudono intorno all’una proprio per disincentivare la movida ed eventuali assembramenti.