Pietro Mennea: chi era, sua moglie, i fratelli e il ‘giallo’ del testamento prima di morire

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:03

Per chi non conoscesse lo storico Pietro Mennea, in questo articolo vi diciamo chi era, vi parliamo della moglie, dei fratelli e del ‘giallo’ del testamento

pietro mennea chi era
Pietro Mennea: chi era, la moglie, i fratelli e il ‘giallo’ del testamento (Fonte: Google)

Mennea è stato un velocista, nonché primatista italiano, politico e anche saggista. È stato campione olimpico dei 200 metri piani a Mosca nel 1980, e primatista mondiale della specialità dal 1979 al 1996 con il tempo di 19″72, che tuttora costituisce il record europeo. Ha detenuto inoltre, dal 1979 al 2018, il record italiano dei 100 metri piani con il tempo di 10″01, poi battuto da Filippo Tortu. Era soprannominato la Freccia del Sud ed è l’unico duecentista della storia che si sia qualificato per quattro finali olimpiche consecutive. È stato insignito dell’ordine olimpico nel 1997 e introdotto nella Hall of Fame della FIDAL. Si è laureato quattro volte e dopo la carriera agonistica svolse attività politica e scrisse molti saggi su vari argomenti, esercitando le professioni di avvocato e commercialista. Alle elezioni europee del 1999 fu eletto deputato europeo nella lista I Democratici nella circoscrizione Sud e aderì al Gruppo del Partito Europeo dei Liberali, Democratici e Riformatori. È morto a Roma il 21 marzo del 2013.

Pietro Mennea: la moglie, i fratelli e il ‘giallo’ del testamento

Mennea ha sposato nel 1996 Manuela Olivieri. Un matrimonio lungo, una storia d’amore durata fino alla morte del velocista e politico italiano. Nel 2006, insieme alla moglie, ha dato vita alla “Fondazione Pietro Mennea”, onlus di carattere filantropico che, attraverso progetti specifici, effettua donazioni e assistenza sociale ad enti caritatevoli o di ricerca medico-scientifica, associazioni culturali e sportive. Lo scopo secondario è di carattere culturale e consiste nel diffondere lo sport e i suoi valori, nonché promuovere la lotta al doping. Nel corso di un’intervista rilasciata a Leggo, la moglie del campione olimpico aveva dichiarato: “La gente gli ha voluto e gli vuole bene ancora tantissimo”. Mennea non ha mai avuto figli, ma aveva ben quattro fratelli: Giuseppe, Luigi, Angela ed Enzo. La madre, Vincenza, è morta lo stesso giorni, tre anni prima, del velocista. Il padre, invece, si chiamava Salvatore ed era di mestiere sarto.

pietro mennea chi era moglie e fratelli
Mennea è stato velocista, primatista e campione olimpico italiano (Fonte: Google)

Dopo la morte di Mennea, è sorta una disputa tra i fratelli del velocista e la moglie Manuela Olivieri. Mennea ha infatti lasciato un testamento redatto e firmato soltanto nove giorni prima della morte che vede come unica beneficiaria del suo patrimonio la moglie Manuela. I tre fratelli, però, non riconoscono la sua firma e sono convinti che sia falsa. Vincenzo, Giuseppe e Luigi si sono rivolti al tribunale civile di Roma per ottenere il sequestro giudiziario dell’intero patrimonio dell’ex primatista mondiale dei 200 metri.