Cinema in lutto, non ce l’ha fatta: portato via da una terribile malattia

Il mondo del cinema è purtroppo in lutto, non ce l’ha fatta: portato via da una terribile malattia all’età di 67 anni, l’enorme dolore della famiglia

C’è chi conosce tutti i film di Bud Spencer e Terence Hill e chi invece mente! Due colonne portanti del cinema mondiale che negli anni hanno reso la loro simpatia e la loro solarità un biglietto da visita per la fama mondiale. Due uomini che hanno sempre fatto coppia fissa, due amici inseparabili che hanno reso il cinema western un cult. Memorabili le loro scazzottate, che in televisione facevano appassionare milioni di telespettatori, che aspettavano ansiosi un loro film. Dei veri e propri divi che di divi non hanno mai conservato nulla. La loro personalità affabile, gentile e ‘comune’ li ha resi celebrità e allo stesso tempo delle persone della porta accanto. In pochi sanno però che a fare a ‘scazzottate’ non erano realmente loro, ma le loro controfigure e oggi purtroppo arriva una tristissima notizia dal mondo dello spettacolo. La controfigura che per moltissimi anni è stata il braccio destro di Bud Spencer ci ha lasciati, all’età di 67 anni.

Cinema in lutto, non ce l’ha fatta: portato via da una terribile malattia

Stiamo parlando dell’amato Pierluigi Camiscioni, che negli anni ha prestato il volto a Bud Spencer nelle scene più ostiche. Nel 2016 in occasione dei funerali dell’amico disse che a un tratto è come se una parte della sua vita fosse stata spazzata via dal vento. Pierluigi Camiscioni non era solo una controfigura e uno stuntman, ma eta anche un imprenditore nel settore dell’intrattenimento balneare e nella ristorazione. E’ stato sempre un volto molto noto anche nel mondo dello sport, l’uomo era infatti legatissimo alla palla da rugby, ma anche alla maglia azzurra. Inizialmente Pierluigi era sempre presente sugli spalti dell’Olimpico per sostenere le partite del Sei Nazioni. Dopo qualche anno poi aveva addirittura contribuito a portare l’Italia ad Ascoli, prima nel 2009 poi nel 2014.

View this post on Instagram

#Sguardoallinfinito #PierluigiCamiscioni #anisettarosati

A post shared by Pierluigi Camiscioni (@pierluigicamiscioni) on

La sua carriera nello sport è iniziata giovanissimo, quando si è trasferito a Cambridge per studiare e qui inizia a giocare a Rugby a livello professionale. Successivamente è tornato nella Capitale e negli anni settanta ha indossato prima la maglia de L’Aquila e poi quella del Rugby Roma. Insomma tantissime soddisfazioni che nel corso degli anni lo hanno resto una personalità di tutto spicco nel mondo del cinema e dello sport. Purtroppo combatteva da molti anni contro una terribile malattia che oggi ce lo porta via all’età di 67 anni.