Coronavirus | Scuola e trasporto pubblico, De Micheli fornisce le nuove linee guida: cosa accadrà nei prossimi giorni

Coronavirus, Paola De Micheli ha fornito le nuove linee guida che verranno messe in pratica a scuola e sul trasporto pubblico nei prossimi giorni. 

Coronavirus scuola trasporto
Le nuove linee guida di Paola Di Michele sulla scuola e il trasporto pubblico per l’emergenza Coronavirus. Fonte Foto: Getty Images

Il Coronavirus, purtroppo, è ancora una realtà, ed anche molto presente, che fa preoccupare e temere ancora tutti. I contagi, giorno dopo giorno, continuano ad aumentare. Ed è per questo motivo che, in questi ultimi giorni, sono diversi gli argomenti che vengono ampiamente discussi. Uno tra tanti è quello legato alla scuola. Certo, è stato assodato che essa, dopo la sospensione inaspettata di inizio Marzo Scorso, dovrebbe iniziare in alcune regioni italiane intorno al 14 Settembre, mentre in altre il 24 dello stesso mese. Eppure, sorge una domanda più che spontanea: ci sono le condizioni per poter fare iniziare un nuovo anno scolastico? A rivelare ogni cosa a tal proposito, nel corso di una recente conferenza stampa a Palazzo Chigi, è stata Paola De Micheli. È proprio in quest’occasione che la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti ha fornito le linee guide che dovrebbero essere adottate a partire dai prossimi giorni. Ecco cosa accadrà, quindi, alla scuola e, soprattutto, al trasporto.

Coronavirus | Paola De Micheli fornisce le nuove linee guida per la scuola e trasporto pubblico

Nel corso della conferenza stampa odierna tenuta a Palazzo Chigi, Paola De Micheli ha fornito le nuove linee guida per scuola e trasporto pubblico che, a partire dai prossimi giorni, dovranno essere messa in atto a causa di questa emergenza Coronavirus. Stando a quanto si apprende, sembrerebbe che verrà garantito un servizio di scuolabus per tutti gli studenti. ‘Le linee guide sul trasporto prevedono una parte sul trasporto programmato e dedicato, con lo scuolabus, organizzato da Comuni e Province, con la mascherina, con i finestrini il più possibili aperti, anche in inverno’, ha rivelato la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Coronavirus scuola trasporto
Fonte Foto: Getty Images

Stando a quanto dichiarato dalla ministra delle Infrastrutture e dei trasporti, sembrerebbe che per il trasporto dedicato alla scuola sia stato garantito un servizio di scuolabus. Ma non solo. A quanto pare, su questi mezzi di trasporti è obbligatoria la mascherina chirurgica (escludendo, ovviamente, i bambini di sei anni), finestrini aperti per garantire il cambio di aria, distanziamento tra passeggeri sia in discesa che in salita e l’utilizzo di segnaposti. Differente, invece, il discorso dedicato ai mezzi di trasporto messi a disposizione per i lavoratori. Su di essi, infatti, è obbligatoria la mascherina chirurgica e non di stoffa, dispenser con igienizzante e gli operatori dovranno assicurarsi che tutti i passeggeri indossino i dispositivi di protezione individuale.

Segui anche il nostro canale Instagram — > clicca qui