Coronavirus, scatta il mini lockdown: contagi in aumento, la decisione è inevitabile

Coronavirus, scatta il mini lockdown: in contagi sono in aumento, la decisione è inevitabile ed è stata appena comunicata. 

Coronavirus mini lockdown
Coronavirus, scatta il mini lockdown: cosa sta accadendo in queste ore. Fonte Foto: Pixabay

Sembrava che le cose stessero procedendo per il meglio ed, invece, non sembrerebbe essere affatto così. Come sappiamo e, soprattutto, come ci stanno raccontando i telegiornali in questi ultimi giorni, i contagi da Coronavirus stanno aumentando considerevolmente. Da quando in piena estate, infatti, se ne contavano meno di mille. Siamo giunti ad un inizio autunno dove, purtroppo, se ne contano anche molti di più. Certo, stando a quanto ci riferiscono e ci fanno sapere, sembrerebbe che i pazienti registrati adesso con sintomi siano meno gravi rispetto a quelli ammalatisi durante il periodo di piena emergenza Coronavirus e questo, ad esempio, ce lo confermano i numeri dei ricoverati in terapia intensiva, ma in ogni caso bisogna fare ugualmente attenzione. E, soprattutto, tentare di limitare il più possibile il contagio. Sarà proprio per questo motivo che è stata presa una decisione davvero inevitabile in un comune della nostra Penisola. Di che cosa parliamo? Ecco i dettagli: proprio a causa dell’aumento dei contagi da Coronavirus, è stato necessario istituire un mini lockdown. Ma dove esattamente? Tranquilli, vi sveleremo ogni cosa.

Coronavirus, scatta un mini lockdown: contagi in aumento, ecco dove

La decisione è stata del tutto inevitabile: a causa dell’aumento dei contagi da Coronavirus, è stato necessario far scattare un mini lockdown. È proprio questa la nuova ordinanza che Peppe Pugliese, sindaco di Monte di Procida, comune abitatissimo in provincia della Campania, ha deciso di varare per i suoi cittadini. Pochissime ore fa, attraverso il suo canale Facebook ufficiale, il primo cittadino di Monte di Procida non soltanto ha aggiornate gli abitanti del comune campano sugli ultimi positivi al Coronavirus, ma ha anche parlato abbondantemente di questo mini lockdown istituito per limitare notevolmente la diffusione del contagio. Ecco, ma cosa predispone esattamente questa nuovo ordinanza del sindaco? Ovviamente, delle chiusure. In primis, ovviamente, le scuole. Queste, nella giornata di Lunedì 12 e Martedì 13, dovranno restare completamente chiuse. Ma non è affatto finita qui. Non soltanto, infatti, sono stati chiusi anche i centri anziani, i centri scommesse, le sale gioco, le sale sportive e le aree gioco per i bambini, ma sono state anche sospese tutte le attività sportive ed, infine, è stato vietato ai cittadini Montesi di riunirsi in più di dieci persone presso ristoranti, bar o sale. Queste nuove ‘limitazioni’, sia chiaro, si vanno ad aggiungere a tutte quelle che, fino a questo momento, gli abitanti stavano mettendo in pratica.

Coronavirus mini lockdown
Fonte Foto: Pixabay

Insomma, la decisione di Peppe Pugliese, sindaco di Monte di Procida, è stato inevitabile, ma soprattutto più che giusta. Istituire un mini lockdown è l’unico modo per limitare fortemente uno sconsiderato aumento dei contagi da Coronavirus.