Carlo Conti positivo al Covid-19: cosa succede adesso con Tale e Quale Show?

Il conduttore televisivo Carlo Conti è risultato positivo al Covid-19: cosa succede adesso a Tale e Quale Show? 

carlo conti tale e quale show cosa succede
Carlo Conti positivo al Covid-19: cosa succede a Tale e Quale Show (Fonte: Instagram)

Una delle ultime ‘vittime’ del terribile Coronavirus è Carlo Conti. Il conduttore televisivo è risultato positivo al Covid-19 e l’ha annunciato sui suoi canali social: “Voglio essere io a comunicarvi che purtroppo sono risultato positivo al Covid. Sono a casa, praticamente asintomatico, ma sotto controllo medico“. Cosa succede adesso con il suo programma Tale e Quale Show?

Carlo Conti positivo al Covid-19: cosa succede a Tale e Quale Show

Conti è risultato positivo al Coronavirus. Il suo programma, Tale e Quale Show, adesso è a rischio. L’edizione si è da poco conclusa con la vittoria di Pago. Il cantante, insieme ai primi sei classificati di questa edizione, dovrebbe partecipare alla fase del Torneo, alla quale dovrebbero prendere parte anche Francesco Monte, Agostino Penna, Lidia Schillaci e Jessica Morlacchi. La fase del Torneo, però, sembrerebbe a rischio in seguito alla positività del conduttore televisivo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Voglio essere io a comunicarvi che purtroppo sono risultato positivo al Covid . Sono a casa , praticamente asintomatico , ma sotto controllo medico .

Un post condiviso da Carlo Conti (@carloconti.tv) in data:

L’Adnkronos, però, annuncia che la Rai ha deciso di correre ai ripari. Le ipotesi, infatti, erano molteplici. La conduzione da casa di Carlo Conti, un nuovo conduttore per la trasmissione di Rai Uno oppure lo slittamento della fase del Torneo. La rete pubblica alla fine ha deciso di non togliere la conduzione a Conti, permettendogli di condurre la fase del Torneo direttamente da casa. Il programma, dunque, dovrebbe andare in onda regolarmente venerdì in prima serata su Rai Uno. L’edizione ha riscosso un grande successo sui canali Rai. Per la concorrenza non c’è mai stata storia.