Pfizer-BionTech, chi sono le due aziende produttrici del vaccino anti Covid-19

In questo articolo vi spieghiamo chi sono Pfizer e BionTech, le due aziende produttrici del vaccino anti Covid-19

pfizer biontech
Chi sono Pfizer e BionTech, le due aziende produttrici del vaccino anti Covid (Fonte: Pixabay)

Proprio mentre volge al termine, il 2020 potrebbe prendere una piega sicuramente migliore. Le aziende Pfizer e Biontech hanno annunciato che il loro vaccino è efficace al 90%: “Oggi è un grande giorno per la scienza e per l’umanità. La prima serie di risultati della nostra sperimentazione del vaccino Covid-19 di fase 3 fornisce la prova iniziale della capacità del nostro vaccino di prevenire il Covid-19”. Gli studi di fase 3 hanno coinvolto più di 43.000 persone. La raccolta dei dati necessari sulla sicurezza continuerà fino alla terza settimana di novembre, poi toccherà alle autorità di regolamentazione esprimersi sull’approvazione del farmaco. Secondo quanto riportato dal Guardian, le prime dosi potrebbero arrivare entro la fine dell’anno. Le due aziende hanno fatto sapere di poter fornire 50 milioni di dosi nel 2020 e fino a 1,3 miliardi nel 2021. La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, ha dichiarato: “La Commissione presto firmerà un contratto con loro per avere fino a 300 milioni di dosi”.

Chi sono Pfizer e BionTech

Pfizer e BionTech sono le due aziende farmaceutiche che hanno prodotto il vaccino per il Coronavirus. Il farmaco pare abbia risposto bene e possa essere immesso sul mercato già verso la fine dell’anno. Pfizer è un’azienda farmaceutica statunitense. È la più grande società del mondo operante nel settore della ricerca, della produzione e della commercializzazione di farmaci. La società ha sede a New York ed è quotata in Borsa. L’azienda vanta la più grande organizzazione di ricerca e sviluppo dell’industria farmaceutica. Le aree terapeutiche strategiche sono: antinfettiva, cardiovascolare, urologia, sistema nervoso centrale, trattamento del dolore e dell’infiammazione (reumatologia, emicrania, dolore neuropatico), endocrinologia, oftalmologia e oncologia. Biontech, invece, è una società biotecnologica tedesca che ricerca farmaci basati sull’RNA messaggero (mRNA) da utilizzare come immunoterapie antitumorali individualizzate, come vaccini contro malattie infettive e come terapie sostitutive delle proteine per malattie rare.

Al vertice di BionTech figurano Uğur Şahin e Özlem Türeci, coniugi e cofondatori dell’azienda che ora vale 21 miliardi di dollari. I due amministratori delegati di BioNTech figurano tra i 100 tedeschi più ricchi del Paese. La loro vita imprenditoriale è iniziata nel 2001 quando, a Mainz, hanno creato la Ganymed Pharmaceuticals per sviluppare anticorpi contro il cancro. Dopo averla venduta nel 2008 a un’azienda giapponese per 1,4 miliardi di dollari, hanno fondato la BioNtech per lavorare su una gamma molto più ampia di strumenti di immunoterapia contro il cancro.