Coronavirus, si potrà festeggiare il Natale? Cenone solo con parenti stretti, le regole

Si potrà festeggiare il Natale con l’emergenza Coronavirus attiva? Parla Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute che anticipa le regole per le festività natalizie.

coronavirus natale
Si potrà festeggiare il Natale? Ecco le regole in arrivo per festeggiare le festività nel mese di dicembre in piena emergenza Coronavirus

Il Coronavirus non lascia scampo ai cittadini del mondo: il terribile virus che si è diffuso in pochissimo tempo e che sta distruggendo molte vite continua ad essere protagonista. In attesa del vaccino, gli italiani combattono la pandemia rispettando il nuovo dpcm varato dal premier Conte nei giorni scorsi. Si avvicina però un periodo di grandi festività, il Natale! Cosa succederà nei giorni di Dicembre in cui la famiglia si riunisce e si scambia regali sotto l’albero? Il Covid ci lascerà festeggiare il Natale? Dipenderà dalla situazione epidemiologica del Paese e dagli effetti delle ultime restrizioni ma la Sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, ha annunciato che presto verranno annunciate le regole per il Natale in famiglia.

Coronavirus, si potrà festeggiare il Natale? Cenone solo con parenti stretti, le regole

In un’intervista a La Stampa, Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute, ha parlato delle festività in arrivo a Dicembre. Natale è la festa che si festeggia in famiglia con cenoni, pranzi, e scambi di regali sotto l’albero. Ma sarà possibile tutto questo con l’emergenza Coronavirus attiva? La risposta sembra essere no. Sicuramente dipenderà dalla situazione epidemiologica del Paese e dagli effetti delle ultime restrizioni ma in un mese è difficile che la situazione possa cambiare drasticamente. La rassicurazione di Zampa però riguarda il fatto che a Natale le famiglie, in qualche modo, potranno riunirsi. E’ in arrivo un provvedimento che riguarda proprio quei giorni di festa: “Si deve dire che non deve esserci un Natale solitario, ma che le famiglie possono riunirsi”. La sottosegretaria parla di riunione nel nucleo ristretto familiare, riferendosi a parenti di primo grado, fratelli e sorelle. Sarà difficile che vengano consentite rimpatriate allargate a tutti i parenti. Il governo sta lavorando alle misure che dovranno essere stabilite per il mese di dicembre: l’importante per ora è rispettare le regole affinchè la curva epidemiologica possa scendere nel prossimo mese e permetta, nei limiti, di festeggiare il Natale.