Notturno candidato agli Oscar, chi è il regista Gianfranco Rosi: dov’è nato, ex moglie e quel retroscena inaspettato

Gianfranco Rosi è il regista di Notturno, film che rappresenterà l’Italia agli Oscar 2021: scopriamo qualcosa di lui, chi è, dov’è nato, l’ex moglie e quel retroscena inaspettato.

Gianfranco Rosi chi è
Chi è Gianfranco Rosi, il regista di Notturno, il film candidato agli Oscar 2021 (fonte getty)

Notturno è il film che rappresenterà l’Italia agli Oscar 2021 ed il celebre regista dell’opera è Gianfranco Rosi: scopriamo qualcosa di lui, chi è e alcuni retroscena sulla sua vita. Classe 1863, Gianfranco Rosi è nato in Eritrea per la precisione ad Asmara dove ha vissuto fino ai dodici anni. Il motivo era il lavoro del padre che ricopriva il ruolo di dirigente per la sezione esteri di una delle banche dell’Iri. La famiglia dovette evacuare nel corso della guerra nazionale di indipendenza. Un inaspettato retroscena su Gianfranco Rosi riguarda il suo periodo accademico: il regista, infatti, aveva iniziato la facoltà di medicina all’Università di Pisa. Tuttavia, a soli ventitré anni, decise di trasferirsi a New York per dedicarsi agli studi di cinema. Dopo il diploma alla Tish School of the Arts, approda al Festival di Venezia 57 dirigendo il cortometraggio “Afterwords”. Gianfranco Rosi lavora anche come freelance per grandi realtà come Fox e Universal ricoprendo il ruolo di supervisore creativo al doppiaggio. Vincitore di numerosi premi con Below Sea Level, come quello di miglior documentario al Festival di Venezia 65.

Gianfranco Rosi ha dato vita ad una carriera brillante e costellate di successi. Vediamo qualche altro dettaglio che lo riguarda.

Gianfranco Rosi, chi è il regista di Notturno

Nel 2013 conquista il Leone d’oro al miglior film al Festival di Venezia 70 con Sacro GRA che è il primo documentario a ricevere tale riconoscimento. Il suo Fuocoammare che racconta dell’isola di Lampedusa e dei suoi abitanti, ma anche dei migranti, viene scelto per rappresentare l’Italia agli Oscar ottenendo la candidatura come miglior documentario. Regista di innumerevoli opere di grande successo e moltissimi premi, Gianfranco Rosi si conferma uno degli artisti più straordinari. Della sua vita privata non si sa molto: con la sua ex moglie, Anna, ha avuto una figlia di nome Emma. La giovane ha accompagnato il padre sul red carpet della Mostra internazionale d’arte cinematografica proprio quest’anno. Gianfranco Rosi possiede la doppia cittadinanza italiana e statunitense.

 

Gianfranco Rosi
Il celebre regista di Notturno: chi è, età, carriera e inedito retroscena, tutto quello che c’è da sapere (fonte getty)

Con Notturno, arriva una nuova grande occasione poiché l’opera è stata scelta per rappresentare l’Italia agli Oscar del 2021. Gianfranco Rosi ha scelto di dedicare questo risultato a Valentina Pedicini, la giovane regista venuta a mancare a causa di una malattia. Ricordiamo che il celebre regista ha diretto la fondazione Pubblicità Progresso che si occupa di creare pubblicità che volte a sensibilizzare il pubblico su argomenti di rilevanza sociale, civile e morale. Una carriera strabiliante e un talento incredibile quello del grande regista. Riguardo alla candidatura di Notturno agli Oscar ha dichiarato: “Rappresentare agli Oscar l’Italia che ha ancora la lucidità di guardare a quel che succede intorno a noi, fuori dai nostri confini” alludendo alla situazione in Medio Oriente.

Non ci resta che complimentarci con il talentuoso regista e incrociare le dita!

Seguite anche il nostro profilo Instagram: qui