Il Commissario Ricciardi, i luoghi della fiction: dove sono state girate le scene

Sapete dove sono state girate le scene de Il Commissario Ricciardi? In questo articolo vi sveliamo tutti i luoghi della fiction

commissario ricciardi luoghi
I luoghi de Il Commissario Ricciardi: dove sono state girate le scene (Fonte: Instagram)

Il commissario Ricciardi è una serie televisiva, ispirata dall’omonima serie di romanzi di Maurizio de Giovanni. La serie è prodotta da Rai Fiction e Clemart ed è diretta da Alessandro D’Alatri. È trasmessa in prima serata su Rai 1 dal 25 gennaio 2021 e sembra aver avuto già un successo incredibile. La trama ruota attorno al personaggio di Luigi Alfredo Ricciardi, commissario di polizia dal carattere introverso e solitario. L’uomo vive con la vecchia tata Rosa, che si è occupato di lui dopo la morte dei genitori. Ricciardi custodisce un terribile segreto ereditato dalla madre, che chiama il Fatto: egli, infatti, è in grado di percepire gli spiriti delle vittime di morte violenta in un’immagine evanescente nei luoghi del decesso, che continuano a ripetere ossessivamente la frase che stavano dicendo o pensando nel momento della morte.

I luoghi de Il Commissario Ricciardi

La storia de Il Commissario Ricciardi è ambientata nella Napoli degli anni trenta in pieno regime fascista. Per le riprese della serie televisiva, la città di Napoli e alcune altre cittadine della Campania sono state riportate al periodo del 1930. Di seguito vi riportiamo alcuni dei luoghi in cui sono state girate le scene della serie tv in onda in prima serata su Rai Uno:

  • Teatro San Carlo, tra i più prestigiosi in Italia e al mondo
  • Teatro Sannazaro, storico impianto inaugurato nel 1874
  • Museo di Capodimonte con il bellissimo Bosco
  • Istituto “Caselli-De Santics” e il suo magnifico cortile della scuola in ceramica
  • Complesso monumentale dell’Annunziata
  • Villa Pignatelli, capolavoro neoclassico sito alla Riviera di Chiaia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lino Guanciale (@lino_guanciale_official)


Altre scene sono state poi girate vicino Piazza del Plebiscito, storica piazza di Napoli, vicino alla seicentesca Chiesa di San Ferdinando, altre invece nel vicino Palazzo Reale e nello storico Caffè Gambrinus, dove ogni giorno il Commissario Ricciardi consuma il suo pranzo. Altre ancora nel Palazzo della Prefettura e non sono mancate riprese sul mare, al Molo San Vincenzo. Come è successo per la fiction “Mina Settembre”, sempre ispirata ai romanzi di De Giovanni, nell’ex base Nato di Bagnoli sono stati ricostruiti la scenografia di Via Toledo e parte degli interni del Teatro San Carlo.
Altre scene sono state girate fuori Napoli, come nella Regia di Portici o nell’ex Caserma Bruno Tufano a Nocera Inferiore, o addirittura fuori dalla Campania. Alcune riprese, infatti, sono state fatte a Taranto.