Marianna Di Martino: “Ho vissuto la giornata dei miei sogni”, lo straordinario ricordo

Marianna Di Martino, una bellezza incredibile e un talento innegabile: “Ho vissuto la giornata dei miei sogni”, lo straordinario ricordo della splendida attrice

Marianna Di Martino
“Ho vissuto la giornata dei miei sogni”, lo straordinario ricordo della splendida Marianna Di Martino (fonte getty)

Una donna bellissima, un’attrice talentuosa: “Ho vissuto la giornata dei miei sogni”, lo straordinario ricordo della splendida Marianna Di Martino. Nata a Catania nell’89, la straordinaria interprete è figlia d’arte. Suo padre, infatti, era Giuseppe Di Martino e sua madre è anch’ella attrice. La sua carriera inizia nel settore della moda e con la partecipazione a Miss Italia, che la vede seconda classificata. Il suo talento immenso arriva fino all’estero e l’attrice viene scelta per partecipare a “Operazione U.N.C.L.E.”. Intervistata da Vanity Fair, diversi anni fa, Marianna Di Martino ha rivelato un retroscena incredibile a riguardo. Un momento davvero emozionante che vi lascerà senza parole.

Marianna Di Martino, retroscena incredibile sulla sua carriera

“Visto che non potevo essere a Roma il giorno del casting, mi sono fatta girare un video con l’iPhone da mio fratello. È la nuova frontiera tra i giovani attori, esistono anche siti che ti insegnano come farlo” ha rivelato a Vanity Fair, qualche anno fa, spiegando come ha ottenuto il ruolo nella pellicola. “Già non potevo credere di avere una scena con Cavill, quando ho visto arrivare Hugh Grant tutta la mia concentrazione si è indirizzata a mantenere l’autocontrollo” ha confessato. Marianna Di Martino svela poi un retroscena sorprendente. “All’inizio, in realtà, avevo solo una scena, che ho girato nel 2013: dovevo accogliere gli ospiti come desk manager del Grand Hotel Plaza di Roma” ha detto. “Non vedevo l’ora di rivederla al cinema, quella sequenza, in cui il mio primo piano si inseriva tra quello di Superman e il finto giornalista di Cavalli e segugi, ma il film non usciva mai”. Il motivo? “Un anno dopo mi telefona Guy Ritchie in persona: voleva aggiungere altre scene al film, una funny lovely little situation, in pratica un flirt per il personaggio di Cavill. Aveva notato che c’era stata della chimica tra noi, e mi voleva subito a Londra” ha rivelato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marianna di Martino (@maridimartino)

“Lì ho vissuto la giornata dei miei sogni, accolta nel salotto del regista di Snatch, in mezzo ai giochi della sua bambina e alle foto di famiglia”. Un racconto davvero straordinario di un’artista dotata di un talento immenso!