GF VIP 5, Tommaso e Stefania ‘sgridati’: “Non si può fare niente”

Tommaso e Stefania ‘sgridati’ dagli autori del GF VIP 5: “Non si può fare niente”, ecco cos’è successo prima della puntata

tommaso stefania gf vip
GF VIP 5, Tommaso e Stefania sgridati: cos’è successo (Fonte: Instagram)

Questa sera è andata in onda la quarantesima puntata della quinta edizione del Grande Fratello Vip. Mancano due settimane alla fine del 1° marzo e il gioco si fa sempre più avvincente. Questa sera è stato eletto il terzo finalista, che si aggiunge a Pierpaolo Pretelli e Dayane Mello. Prima della puntata andata in onda su Canale 5, però, Stefania Orlando e Tommaso Zorzi sono stati ‘richiamati’ dalla produzione del reality show. Di seguito vi spieghiamo cos’è successo.

GF VIP 5, richiamo per Tommaso e Stefania

Prima della puntata andata in onda questa sera su Canale 5, Tommaso Zorzi e Stefania Orlando sono stati ‘richiamati’ dalla produzione del GF VIP 5. I due si trovavano nella stanza blu in attesa della diretta. La Orlando ha cercato di sbriciare attraverso il vetro scuro che circonda la stanza, ma è stata ripresa dagli autori. Uno di loro ha bussato più volte vicino al vetro, indicando alla Orlando di allontanarsi. La gieffina è stata poi ripresa da un altro autore, che ha urlato: “Non guardate i vetri e non uscite“. Gli inquilini della casa più spiata d’Italia, infatti, erano rinchiusi nella stanza, come succede prima di ogni puntata del reality show. La Orlando, dopo i richiami della produzione, si è allontanata dal vetro ed ha smesso di sbriciare. La gieffina, però, ha aggiunto dopo essersi allontanata: “Non si può far niente in questa casa“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Grande Fratello (@grandefratellotv)

I concorrenti sono da oltre quattro mesi reclusi nella casa più spiata d’Italia. La pazienza vacilla e i nervi iniziano a saltare. La tensione si taglia con il coltello e il gruppo potrebbe sfasciarsi da un momento all’altro. Gli inquilini della casa dovranno stringere i denti e tenere duro in queste ultime due settimane.