Coronavirus, arriva una bellissima notizia: l’annuncio di Burioni

Arriva una bellissima notizia sul fronte Coronavirus: di seguito vi riportiamo l’annuncio del virologo Burioni a “Che tempo che fa”

coronavirus burioni
Coronavirus, l’annuncio di Burioni: bellissima notizia (Fonte: Screen Rai Play)

Il Covid-19 continua a rappresentare un problema per il nostro paese. L’Italia è alle prese con la terza ondata del virus. Le strutture sanitarie sono nuovamente al collasso, dato che i contagi e soprattutto il numero di morti cresce ogni giorno. L’unica arma per porre fine alla pandemia sembra essere il vaccino. La campagna vaccinale in tutta Europa, e dunque anche in Italia, è iniziata il 27 dicembre 2020. Nel nostro paese, però, si procede a rilento. Dopo aver vaccinato gli operatori sanitari e gli operatori scolastici, in questo momento si sta procedendo con gli over 80. Il governo spera di poter vaccinare la maggior parte della popolazione entro l’estate.

Coronavirus, bellissima notizia: l’annuncio di Burioni

Dopo la diffusione del Covid-19 in tutto il mondo, a preoccupare adesso sono le varianti. I vaccini messi a punto dalle case farmaceutiche sono efficaci contro queste nuove varianti provenienti da tutto il mondo? Il virologo Burioni, durante la puntata odierna di Che tempo che fa, ha dato una bellissima notizia: Per ora sembra che i vaccini più efficaci, quelli a mRna, siano in grado di tenere a freno queste varianti”. I vaccini attualmente in uso, dunque, sarebbero efficaci contro le varianti più famose diffuse in tutto il mondo.


Nel frattempo, l’Italia cerca di ripartire dopo questa terza ondata del Coronavirus. Il ministro della Salute Roberto Speranza, sempre a Che tempo che fa, ha dichiarato: “Siamo fiduciosi di poter arrivare alla fine dell’anno scolastico, per poi accelerare ancora con le vaccinazioni e riprendere a settembre con ancora più sicurezza”. Le scuole hanno riaperto in tutta Italia nei giorni scorsi. Ovviamente non tutte le classi hanno riaperto in sicurezza. Molte continuano ad usufruire della didattica a distanza.