La dottoressa Pimple Popper, rischio grosso per Virginia: terribile notizia, cos’è successo

Terribile notizia a La dottoressa Pimple Popper per Virginia: la donna è venuta a conoscenza del grosso rischio che correva, cos’è successo.

Una cosa è certa: Virginia non si sarebbe mai voluta rivolgere a La dottoressa Pimple Popper per ricevere una terribile notizia, ma purtroppo è stato proprio così. La sessantottenne, infatti, ha scelto di chiedere aiuto alla famosa dermatologa per via di grosse escrescenze cresciutole su entrambe le braccia.

la dottoressa Pimple Popper virginia
Rischio per Virginia. Credits: Discovery

La prima volta che Virginia si è resa conto di avere queste grosse protuberanze sulle braccia, è stato circa 5 anni prima della sua partecipazione al programma di Real Time. La donna, infatti, ha raccontato di aver visto crescere questi bozzi da un momento all’altro, che col passare del tempo sono diventati sempre più grandi. Giunta ad un’età piuttosto adulta e resasi conto di non poter fare quello che riusciva a fare prima, Virginia non ha potuto fare a meno di chiedere aiuto a qualcuno di esperto. L’aveva già fatto in passato – proprio come aveva raccontato Ken nel corso di una precedente puntata – ma nessuno aveva saputo aiutarla. Purtroppo, la salute di Virginia era piuttosto compromessa dalla sindrome antifosfolipidica, una malattia autoimmune che poteva provocare trombosi o dissanguamenti. Una situazione, quindi, davvero complicata e che aveva spinto diversi dottori a non procedere con l’operazione. La dottoressa Sandra Lee, invece, cosa aveva scelto di fare?

La dottoressa Pimple Popper, brutta notizia per Virginia: cos’è successo

Recatosi presso lo studio de La dottoressa Pimple Popper insieme a sua madre, Virginia ha fatto immediatamente vedere le sue escrescenza alla dermatologa. Spuntate da un momento all’altro circa 5 anni del suo primo consulto con la dottoressa, la donna non ha nascosto quanto queste protuberanze abbiano cambiato la sua vita. I bozzi, infatti, erano piuttosto grandi e, purtroppo, impedivano qualsiasi tipo di movimenti che doveva fare. Anche una semplice azione quotidiana o mansione casalinga diventava un incubo per lei. Appena vista la sua situazione e consultata la cartella clinica della sua paziente, però, Sandra Lee è stata costretta a darle una terribile notizia. Appurato che i bozzi non erano dei lipomi ma degli accumuli di grasso, la dottoressa ha spiegato a Virginia di poter procedere solo con l’operazione ad un solo braccio. La sindrome di cui soffriva, infatti, era piuttosto pericolosa. E lei non poteva affatto correre il rischio.

la dottoressa Pimple Popper virginia
Virginia prima. Credits: Discovery

Fortunatamente, la prima operazione al braccio è andata benissimo! Tutto è filato liscio come l’olio. E Virginia si è detta più che soddisfatta del risultato ottenuto.

la dottoressa Pimple Popper virginia
Risultato finale. Credits: Discovery

A distanza di 4 mesi dal primo intervento, Virginia è ritornata dalla dottoressa per procedere con l’altra operazione. Anche in questo caso, Sandra Lee è riuscita nel suo intento. Ed ha permesso alla sua paziente di iniziare una nuova vita. E noi siamo contentissimi di questo.