Il dramma di Eleonora Pedron: “la morte di mia sorella e mio padre, la fine dell’amore con Max Biaggi e il suo incidente…”

eleonora pedron

Eleonora Pedron è stata la protagonista di un’intervista straziante ai microfoni di Silvia Toffanin. Nel corso dell’ultima puntata di Verissimo, Eleonora Pedron ha parlato del dolore provato quando era ancora giovanissima. Due lutti che l’hanno segnata per sempre.

IL TRAGICO PASSATO DI ELEONORA PEDRON

Eleonora Pedron ha parlato della morte della sorella, avvenuta quando lei aveva solo nove anni e di quella del padre. La sorella di Eleonora è scomparsa soli 15 anni a causa di un incidente stradale. Qualche anno dopo, sempre a causa di un incidente automobilistico, è morto anche il padre.

“Dentro di me c’è tanto di brutto. Cerco sempre di stare con persone positive, cerco il bello. Ho dei momenti di solitudine in cui cerco di pensare a mio padre e a mia sorella, alla mia famiglia, sono momenti di riflessione che mi aiutano”.

“Vado in chiesa e prego, è un modo che mi fa stare bene. – continua – A volte mi capita di parlare con loro e comunque è strano, ma avverto la loro presenza o forse è un’idea che mi sono messa in testa io per pensare che ci sono e che li rivedrò. Se ne sentono tante storie terribili anche peggiori e quando vedevo mia madre soffrire io dicevo a lei ‘vedi che succede di peggio’. Mi feriva molto vederla soffrire cercavo sempre qualsiasi modo di farla stare bene. Lei è molto più forte di me”.
Eleonora Pedron, poi, ha parlato di Max Biaggi:Ho visto che è guarito e sono felice. Sono andata in ospedale perchè mi ero spaventata non per prendere un caffè e se non fossi stata a Roma avrei preso un aereo per andare a trovarlo. È il padre die miei figli quando ho saputo dell’incidente ho immaginato il peggio e mi sono rivista io perchè lui è il padre dei miei bambini. Sono stata molto male, non c’era un dubbio se andare o meno. Io ero già lì quando ho visto che stava bene e aveva persone presenti mi sono messa da parte, ma sarei andata lo stesso”. “Gli voglio un gran bene e gliene vorrò sempre. Anche questo fa parte della vita e piangere fa bene”.