Siamo al 50esimo anninversario della morte di Padre Pio e anche il premier Giuseppe Conte ha voluto prendere parte alla veglia notturna. Una veglia a cui hanno partecipato diverse centinaia di persone. Il Santuario di Padre Pio, infatti, era praticamente gremito. Seduto in prima fila, il premier Conte ha voluto presenziare all’evento. Era proprio di fronte alla facciata della chiesa realizzata da Renzo Piano.

Sono scattati i selfie, strette di mano, fazzoletti bianchi sventolanti. Insomma, tanto entusiasmo a San Giovanni Rotondo per l’arrivo di Conte che ha affermato: «Stasera mi sento davvero a casa». Il Paese era praticamente invaso di persone che volevano essere presenti alla celebrazione del 50esimo anniversario della morte di Padre Pio. San Giovanni Rotondo conta circa 27mila abitanti, ma in questi giorni è stato praticamente bloccato dal fiume di persone che l’hanno invaso.

LEGGI ANCHE —> Fabrizio Corona: “Paura di niente, viva la libertà. Vincerà la giustizia”

LEGGI ANCHE —> Uomini e Donne, l’annuncio sensazionale dell’ex corteggiatrice

Il 50esimo anniversario della morte di Padre Pio

Chiesa gremita, pellegrini da ogni parte d’Italia. Il Premier Conte è tornato nella sua San Giovanni Rotondo ed è lì già da due giorni. Nella giornata di ieri ha visitato tre centri riabilitativi legati alla figura di Padre Pio – il presidio “Gli Angeli di Padre Pio”, il poliambulatorio Giovanni Paolo II e la Casa Sollievo della Sofferenza – e poi si è recato a casa dei suoi genitori per trascorrere del tempo con loro. I genitori, molto attaccati alle proprie origini, non hanno mai voluto cambiar casa e sono rimasti a San Giovanni Rotondo.

Il programma di Conte per questa mattina

Questa mattina, Conte sarà alla cerimonia per l’emissione del francobollo in occasione del cinquantenario di Padre Pio. Un evento importantissimo e molto atteso da tutta la popolazione. Il Premier è molto legato al Santo, infatti, un giorno lo ha spiegato in un’intervista a Porta a Porta: ha sempre con sé un’immaginetta.