Paolo Bonolis, la figlia Martina è convolata a nozze: il matrimonio negli Stati Uniti

La figlia di Paolo Bonolis, Martina, è convolata a nozze: il matrimonio da favola è stata celebrato negli Stati Uniti, ecco i dettagli.

Paolo Bonolis Martina
Martina, la figlia di Paolo Bonolis si è sposata. Fonte Foto: Instagram

È stato un anno davvero da incorniciare per Paolo Bonolis. Non soltanto per il suo successo televisivo, ma anche in termini ‘familiari’. Nello spazio di un mese, infatti, i suoi due figli sono convolati a nozze. Parliamo, infatti, di Stefano e di Martina. Il primo, ha celebrato il suo matrimonio con Candice Hensen ad inizio ottobre scorso. Mentre la seconda, è convolata a nozze soltanto una settimana fa. Insomma, delle settimane davvero intense, c’è da poco da dire. A dare la splendida notizia è stata l’attuale moglie del presentatore. Che, con una splendida foto di un bacio tra padre e figlia, ha condiviso l’evento con i loro sostenitori.

Martina, la figlia di Paolo Bonolis è convolata a nozze

La famiglia di Paolo Bonolis è molto allargata. Da un precedente matrimonio, il conduttore di Mediaset è diventato padre di due splendidi figli: Stefano e Martina. Dall’attuale legame, invece, con Sonia Bruganelli è diventato genitori di Silvia, Davide ed Adele. Ecco. A proposito di Martina, come dicevamo precedentemente, una settimana fa è convolata a nozze. Con un’incredibile e bellissimo matrimonio negli Stati Uniti, la giovane ragazza ha sposato il suo compagno Tito Garza. A dare il lieto annuncio, così come per il matrimonio di Stefano, è stata Sonia Bruganelli. Che, com’è solita fare, ha voluto condividere un tenero momento tra padre e figlia:

La foto, come dicevamo precedentemente, è davvero emozionante. In questo giorno davvero ‘particolare’ per la giovane ragazza, Paolo Bonolis non poteva essere che emozionato per lei. Lo si capisce chiaramente da questo tenero bacio che i due si scambiano. In fondo si sa, sposare un figlio è sempre emozionante. Ma essere il padre delle sposa è un qualcosa davvero di indescrivibile. Siete d’accordo?