Terremoto Puglia, scossa di magnitudo 3.6: paura nel Gargano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14

La Puglia ha tremato questa notte di 21 gennaio: paura tra la gente che è stata colpita dal terremoto di magnitudo 3.6. 

La terra trema: questa notte di 21 gennaio 2020 la Puglia è stata colpita da un sisma di magnitudo 3.6. La scossa di terremoto è stata registrata nell’area del Gargano e secondo i rilevamenti dell’INGV, si è verificata con epicentro a 4 km da Carpino, in provincia di Foggia ed ad una profondità di 20 km. Il sito dell’ANSA riporta la notizia e fa sapere che, per fortuna, non ci sono feriti né danni. C’è stata solo tanta paura alle 4:24 di questa notte di 21 gennaio: i comuni più vicini all’epicentro, ovvero Cagnano, Varano ed Ischitella, hanno avvertito la scossa in maniera distinta. Molti i cittadini che si sono svegliati per il boato che ha accompagnato il terremoto.

Terremoto Puglia, scossa di magnitudo 3.6: paura nel Gargano

Questa notte di 21 gennaio 2020, alle 4:24 circa, è stato registrato un terremoto di magnitudo 3.6 dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nel Foggiano. A riportare tutti i dettagli della scossa il sito dell’ANSA: il sisma è avvenuto con epicentro a 4 km da Carpino, nel Gargano, ad una profondità di 20 km. Gli altri comuni vicini come Cagnano, Varano ed Ischitella, hanno avvertito in maniera distinta la scossa.

E’ arrivato anche il tweet da INGV terremoti, un servizio che indica i valori calcolati da sismologi in tempo reale, che è stato commentato da tutti i pugliesi che hanno avvertito la scossa. Un utente social scrive che il terremoto è stato sentito molto bene anche a Bari.

Moltissimi pugliesi hanno commentato su Twitter l’accaduto: “L’ho sentito mentre dormivo, ho sentito dei rumori invece era il terremoto”, qualcuno scherza scrivendo “Il buongiorno si vede dal mattino”. Intanto il sindaco di San Giovanni Rotondo, Michele Crisetti, ha fatto sapere tramite Adnkronos che non ci sono danni e feriti: “La scossa è stata avvertita in maniera distinta dalla popolazione. Diversi cittadini si sono svegliati, a partire dal sottoscritto. Non è durata molto, forse alcuni secondi ed è stata accompagnata da un boato. Un pò di spavento ma al momento non si segnala nessun danno. Adesso faremo alcuni controlli di routine negli edifici pubblici”.