Coronavirus | Vasco Rossi senza freni: “Ecco perché in Italia l’emergenza è più grave”

Coronavirus, Vasco Rossi senza freni su Instagram: “Ecco perché in italia l’emergenza è più grave che in altri Paesi”, le parole del cantante spiazzano tutti. 

Vasco Rossi è uno degli artisti che hanno fatto la storia della musica italiana. I suoi successi hanno fatto da colonne sonore a intere generazioni e ancora oggi Vasco è amatissimo dal pubblico e considerato una vera e propria leggenda. Non a caso quest’estate è stato protagonista di veri e propri bagni di folla quando era al mare, circondato dall’affetto e dal calore dei suoi tantissimi fan. In questi giorni il cantante di Albachiara è a Los Angeles e proprio da lì ha voluto mandare un messaggio all’Italia tramite la sua pagina Instagram, per parlare dell’emergenza Coronavirus che sta mettendo in crisi il nostro Paese. Il cantante si è espresso senza mezzi termini e soprattutto senza troppi peli sulla lingua, spiegando perché, secondo lui, in Italia ci sono tanti contagi in più rispetto agli Stati Uniti: ecco le sue parole.

Vasco Rossi senza freni su Instagram, il post sul Coronavirus: “Ecco perchè in Italia ci sono più contagi”

L’emergenza Coronavirus sta mettendo in seria difficoltà l’Italia. Mentre i contagi continuano ad aumentare, il Governo sta cerando di mettere a punto nuove misure sanitarie per limitare la diffusione del virus, ultima la decisione di chiudere scuole e università in tutta la penisola fino al 15 marzo, oltre che limitare al minimo gli eventi che prevedono un grande affollamento. E’ un momento di crisi per il nostro Paese, che conta circa 3800 contagi, meno di quelli che sono stati accertati in altre zone del mondo, compresi gli Stati Uniti. VAsco Rossi, che si trova a Los Angeles, ha detto la sua sulla questione, spiegando perché, secondo lui, in Italia l’emergenza è più grave. Il post pubblicato dal cantante su Instagram è chiarissimo.

VAsco Rossi post Instagram
VAsco Rossi, ecco il post pubblicato su Instagram sul tema Coronavirus

Secondo il cantante, dunque, il Coronavirus ha visto pochi casi accertati in California semplicemente perché lì i tamponi costano circa 3200 dollari l’uno, per cui pochi sono quelli che possono permetterseli. “Chissà quanti sono già ammalati e lo saranno senza che le autorità se ne debbano preoccupare”, scrive Vasco, che accompagna la sua riflessione con l’hashtag ‘Orgoglio italiano’. Siete d’accordo con le sue parole?