La Pupa e il Secchione, Marina Evangelista: “Ne vedremo delle belle’, la rivelazione sul futuro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30

La Pupa e il Secchione, Marina Evangelista è stata una delle protagoniste del reality di Italia Uno: cosa ha raccontato in esclusiva per SoloGossip. 

La Pupa e il Secchione Marina Evangelista
Marina Evangelista de La Pupa e il Secchione si racconta a Sologossip. Fonte Foto: Instagram

È stata una delle concorrenti della recente edizione de La Pupa e il Secchione, Marina Evangelista. E, sin da subito, ha saputo catturare l’attenzione su di sé. Oltre che per una smisurata bellezza, la giovane calabrese si è saputa far apprezzare per le sue idee molto chiare e, soprattutto, per il suo carattere molto forte. Amatissima e seguitissima sul suo canale social ufficiale, l’ex pupa vanta di un successo clamoroso. Ed è per questo motivo che la redazione di Sologossip ha pensato di contattarla in esclusiva per voi che siete i nostri più fedeli ed accaniti lettori. In questa piacevolissima chiacchierata, Marina si è raccontata senza filtri. Svelando qualche dettaglio in più sulla sua carriera e le sue precedenti esperienze televisive. Ecco che cosa ci raccontato.

Marina Evangelista de La Pupa e il Secchione: il progetto futuro

  1. Partiamo da una domanda facile facile: se ti chiedessi di descriverti con tre aggettivi, quali useresti? ‘Testarda, determinata e, forse, eccessivamente buona’;
  2. Sei davvero giovanissima, eppure sembra che tu abbia avuto le idee molto chiare sin dall’inizio. Molto presto hai lasciato la tua città d’origine Palmi per completare i tuoi studi a Milano: ‘Inizialmente, sono andata a Milano perché ero appassionata di moda. Poi, mi sono resa conto che l’altezza era quella che era e, quindi, ho deciso di trasferirmi da Milano a Roma per studiare cinema’;
  3. Come l’hanno presa a casa questa tua decisione? ‘Mia madre non voleva. Però pensava che, dopo un po’, sarei ritornata. Lei non aveva la possibilità di sostenermi economicamente e poi io venivo da un paesino. In più, mi stavo mollando in una metropoli dove non avevo nessuno. Poi, ho trovato lavoro, casa e tutto e sono rimasta un anno lì. Poi sono andata a Roma e non sono più ritornata a casa’;
  4. Preoccupazioni tipiche di un genitore, insomma: ‘Si, di una mamma che mi ha cresciuta da sola. Una mamma che non si è mai mosso da giù (dalla Calabria, ndr) e che non conosce tante cose del mondo. E che ha paura di mandare una ragazzina, perché a 19 anni sei ancora una bambina, in un mondo così grande ed estraneo a quello che era la nostra realtà’;
  5. Nonostante i tuoi 26 anni, hai un curriculum molto ricco: cosa ti ha spinto ad intraprendere il tuo percorso nell’ambito della moda? ‘La moda era una delle mie più grande passioni. Ho fatto anche la tesina del liceo con tematica ‘Perfezione’ e modella Linda Evangelista che posava per Chanel. Sono stata interrogata sullo Chanel n°5. Mi piaceva tanto la moda, mi piaceva il percorso di vari stilisti. Io adoro Coco Chanel, ad esempio. Però, avevo una passione per la recitazione sin da bambina. Ed affrontando il percorso della moda, ho capito che quella che non era la mia strada, ma dovevo proseguire con quella attoriale che è quella che sentivo di più’;
  6. Ma non solo. Hai studiato danza, recitazione e teatro: quale di queste tre discipline ti descrive appieno? O, per meglio dire, in quale di esse ti senti te stessa? ‘Sia la danza che la recitazione, in realtà. La danza la vedo come qualcosa di liberatorio. Io tiro fuori qualcosa di me agli altri. Anche la recitazione è così. Solo che qui interpreti vari personaggi. La danza, invece, è l’essenza di una persona. Potessi ballare mentre recito, sarebbe perfetto;
  7. Arriviamo ad una grande svolta nella tua carriera: la partecipazione al film ‘Loro’ di Paolo Sorrentino. Come hai saputo che saresti stata in questa pellicola? ‘Io ho fatto il secondo provino con lui dove ho fatto più figuracce che altro. i ricordo che, a fine provino, gli ho stretto la mano, l’ho guardato negli occhi e gli ho detto: ‘Arrivederci, spero’. Lui mi ha accompagnata all’uscita e ha detto alle persone che collaboravano con lui di farmi firmare dei moduli. La chiamata è arrivata dopo. Quando è arrivata questa chiamata, ad un mese di distanza, ho chiuso il telefono. Ed ho iniziato ad urlare per casa e a chiamare mia madre e la mia migliore amica’;
  8. Che ricordo hai di questa esperienza? ‘Appena sono arrivata sul set a fare le prime riprese ho pensato: ‘Ok, voglio fare questo tutto la mia vita’;
  9. Prima di partecipare a La Pupa e il Secchione, hai partecipato a Ciao Darwin. Ti abbiamo visto durante la prova coraggio tra ‘Umani’ e ‘Mutanti’: come descriveresti questa tua esperienza? ‘Seguivo sin da bambina Ciao Darwin e ho sempre aspettato la prova coraggio. Quindi, poterla fare io è stato assurdo. Anche perché non ci credevo più. Era uscito il il 43 io, invece, avevo il 42. Quando stavo per entrare nella prima teca ho detto: ‘Chi me l’ha fatto fare?’, però mi sono divertita a mille.
  10. Hai avuto la possibilità, quindi, di conoscere Paolo Bonolis e Luca Laurenti: cosa ci racconti di loro? Sono così come li vediamo in televisione? ‘Si, nei fuorionda scherzano tra di loro, si prendono in giro, sono fantastici. E, poi, ricordo che in puntata c’era una squadra di ragazzini che giocava a calcio e lui è andato lì a salutarli. È stato molto cordiale. In più ho apprezzato che lui si sia scusato con tutti per l’eventuale presa in giro. Dicendo: ‘Non ce l’ho con la persona direttamente, ma è un modo per far ridere, quindi nulla di personale’;
  11. Veniamo a La Pupa e il Secchione, cosa ti ha spinto a partecipare a questo reality? ‘Inizialmente era propensa a fare il provino così. Non sapevo realmente di volevo fare, ecco. Poi, ho fatto vari casting, mi sono divertita, mi hanno sempre assicurato che potevo rispondere a quello che sapevo, quindi ho detto: ‘Buttati, viviti questa esperienza. Se sei piaciuta a loro, piacerai anche a casa’;
  12. Appena arrivata nella villa e appena visti i secchioni, hai scelto Dario Massa: perché? ‘Ho scelto a scatola chiusa. È stato un po’ un destino, secondo me. Io ho sempre avuto un debole per gli occhi chiari. Prima che arrivasse Massa, ho detto: ‘Se c’è uno con gli occhi chiari, è mio’. E caso ha voluto che entrasse lui. E che dicesse che fa giochi di logica, che io amo. Che ha fatto teatro, cosa che io ho fatto. Ho detto: ‘È lui’;
  13. Cosa ci dici di Carlotta, sappiamo che hai avuto un duro scontro con lei durante il programma? ‘Con lei ho provato ad approcciare. Poi ho capito che non mi piacevano i suoi modi di fare. Non solo con me, anche con gli altri. Di conseguenza, ho preferito allontanarmi perché io sono stata sempre per il garbo. E, ad oggi, sono contenta della mia scelta’;
  14. Che rapporti hai adesso con tutti i tuoi ‘colleghi’? ‘Io sento praticamente tutti. Sono persone tanto carine, disponibili, giocose, coinvolgente e brave persone. Certo, ognuno ha un suo carattere’;
  15. Ti piacerebbe partecipare ad un altro reality? Se sì, quale? ‘Si, io vorrei fare L’Isola dei Famosi. Io sono selvaggia, l’unico problema sarebbe struccare le sopracciglia. Ma ho trovato la soluzione: parto con il tatuaggio. Per il resto, posso fare quale che vogliono’;
Marina Evangelista Pupa e il Secchione
Fonte Foto: instagram

16. Ci sveli uno dei tuoi prossimi progetti? ‘Adesso, dovrei girare una web series con i miei amici che sarà la parodia de La Casa di Carta. Io adoro fare cose comiche, ne vedremo delle belle’;

17. Ultima domanda: qual è il tuo sogno nel cassetto? ‘Vincere un Premio Oscar oppure arrivare a diventare un’attrice a livelli internazionali’;

A cura di Martina Petrillo