Coronavirus, Zangrillo è sicuro: “Il virus non esiste più”

Alberto Zangrillo, primario del San Raffaele di Milano, dichiara con certezza: “Il virus dal punto di vista clinico non esiste più”

coronavirus zangrillo virus
Coronavirus, l’annuncio di Zangrillo: “Non esiste più” (Fonte: Google)

I mesi appena trascorsi sono stati mesi di agonia, sofferenza e soprattutto morte. Il Coronavirus, nato in Cina e diffusosi a macchia d’olio in tutto il mondo, ha messo letteralmente in ginocchio molti paesi. I più colpiti sono senza dubbio gli Stati Uniti, ma anche Italia, Gran Bretagna e Spagna sono state colpite fortemente. Nel nostro paese, dopo oltre cinquanta giorni di quarantena ‘forzata’, siamo entrati ufficialmente nella tanto agognata fase 2. Gli italiani dovranno convivere con il virus, rispettando sempre le norme di sicurezza. In questa nuova fase sarà importante rispettare il distanziamento sociale e continuare ad indossare le mascherine. Presto, però, anche queste potrebbe essere eliminate, almeno nei luoghi all’aperto. La curva dei contagi scende lentamente e l’Italia inizia a respirare dopo oltre cinquanta giorni di passione. L’allerta, però, è sempre molto alta: il virus, infatti, non è assolutamente sconfitto e presto potrebbe tornare ad attaccare il nostro paese.

Coronavirus, Zangrillo è sicuro: “Non esiste più”

Nelle ultime settimane, i numeri dei nuovi positivi al Covid-19 sono sempre più confortanti. Molte regioni da giorni non superano la soglia di dieci nuovi contagiati al giorno, altre addirittura registrano zero nuovi contagi da più di due giorni. Un segnale confortante per la ripartenza del paese, sia dal punto di vista sanitario che dal punto di vista economico. La situazione resta abbastanza precaria in Lombardia, che ancora oggi è la regione con il tasso più alto di nuovi contagi. Le regioni del Sud sembrano aver scongiurato il pericolo, ma ovviamente devono tenere sempre alta l’allerta. Il primario del San Raffaele di Milano, Alberto Zangrillo, durante la trasmissione Mezz’ora in più in onda su Rai Tre, ha fatto un annuncio che fa ben sperare gli italiani: “Il virus dal punto di vista clinico non esiste più“. Parole che suonano come una melodia, soprattutto dette da un primario molto stimato del San Raffaele di Milano. Zangrillo ha poi aggiunto: “Il virus non esiste più e lo dice l’università Vita e Salute del San Raffaele, lo dice uno studio fatto dal virologo direttore dell’Istituto di virologia, professor Clementi, lo dice insieme alla Emory University di Atlanta, il professor Silvestri: i tamponi eseguiti negli ultimi dieci giorni hanno risultati con una carica virale dal punto di vista quantitativo infinitesimale rispetto ai tamponi eseguiti sui pazienti un mese fa”.

alberto zangrillo primario
Alberto Zangrillo, primario San Raffaele di Milano (Fonte: Screen Rai Play)

Le parole del primario fanno sicuramente ben sperare: il virus sembra aver rallentato la sua corsa negli ultimi giorni e soprattutto pare sia diventato meno potente rispetto ai primi mesi di diffusione.