Viviana Parisi, la cognata: “Le ricerche sono partite tardi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:33

La cognata di Viviana Parisi attacca: “Le ricerche sono partite tardi. Perchè è stata trovata dopo quattro giorni?, ecco le parole della donna

viviana parisi cognata
Viviana Parisi, parla la cognata: ecco le sue parole (Fonte: Facebook)

La Parisi e il figlio Gioele sono scomparsi lo scorso 3 agosto dopo un incidente stradale avvenuto sull’autostrada A20 Messina-Palermo, all’altezza di Caronia. Il corpo della donna è stato trovato qualche giorno dopo privo di vita e sfigurato, mentre quello del bambino risulta scomparso. Tra domani e martedì sarà effettuata l’autopsia sul cadavere della donna torinese per accertare le cause della morte. Gli investigatori nel frattempo indagano sul ‘buco’ di 22 minuti tra l’uscita dalla tangenziale e il successivo rientro e stanno seguendo tre piste. Cos’è successo in quei ventidue minuti a Viviana e al figlio Gioele? Al momento il mistero è ancora irrisolto.

Viviana Parisi, parla la cognata: “Ricerche partite tardi”

Rabbia e sgomento per la scomparsa della disc jockey residente a Messina. Il marito, poco prima del ritrovamento del corpo, aveva fatto un appello: “Ciao Viviana, ascoltami bene: torna a casa. Non c’è nessun problema, hai fatto solo un piccolo incidente. Non ti succede niente né a te, né al bambino né a me. Stai tranquilla, ti aspettiamo tutti a braccia aperte. Ti prego, non puoi stare tutti questi giorni fuori, senza soldi, senza niente”. Daniele Mondello, anche lui dj e marito della Parisi, non poteva sapere che la moglie era già morta.

Eccoci… Daniele e Viviana in auto vestiti eleganti, da cerimonia per festeggiare il diciottesimo del tanto amato…

Pubblicato da DANIELE MONDELLO su Martedì 7 luglio 2020

A parlare adesso è la cognata della donna, Mariella Mondello, sorella di Daniele, che accusa: “Perché l’hanno trovata solo dopo quattro giorni? Forse le ricerche per trovare Viviana e Gioele dovevano partire prima. Le ricerche sono partite in ritardo. Il corpo di mia cognata è stato trovato a meno di 2 km dall’autostrada”. La donna ovviamente spera che il corpo del piccolo Gioele, invece, sia trovato ancora in vita. Nel frattempo proseguono le ricerche e ogni giorno si attende una buona notizia.