Viviana Parisi, spunta un clamoroso retroscena: il drone aveva già ripreso il corpo

Il corpo di Viviana Parisi era stato individuato dal drone già all’indomani della scomparsa: ecco il comunicato del Procuratore Cavallo.

viviana parisi corpo
Il corpo di Viviana Parisi era già stato visto dai droni: ecco cosa ha annunciato il Procuratore a capo delle indagini

Proseguono le indagini sulla morte di Viviana Parisi e del piccolo Gioiele, suo figlio di 4 anni. I due sono scomparsi lo scorso 3 agosto nei pressi di Caronia, vicino Messina. Il corpo della dj è stato ritrovato privo di vita e sfigurato pochi giorni dopo la scomparsa. Solo pochi giorni fa invece sono stati trovati i resti del piccolo Gioele. A capo dell’indagine c’è Angelo Cavallo, Procuratore di Patti, il quale ha fatto sapere con un comunicato che già alle 10 e 15 del 4 agosto, all’indomani della scomparsa, il corpo di Viviana era visibile dall’alto, dal drone. Quello di Gioele invece? Ecco cosa ha rivelato il Procuratore a capo dell’indagine sulla morte di Viviana Parisi e di suo figlio.

Viviana Parisi, spunta un clamoroso retroscena: il drone aveva già ripreso il corpo

Già il 4 agosto, alle 10.15, all’indomani della scomparsa, era possibile vedere il corpo di Viviana Parisi senza vita, dall’alto. La donna si trovava ai piedi del traliccio, nella posizione in cui è stata poi ritrovata: questa è la conclusione del consulente nominato dalla procura dopo l’esame dei fotogrammi ripresi dai droni. Il Procuratore di Patti, Angelo Cavallo, si trova a capo delle indagini e con un comunicato ha fatto sapere che i resti del piccolo Gioele non sono stati identificati nello stesso luogo, dal drone. “A un primo studio dei fotogrammi non si evidenzia la presenza del corpo del piccolo Gioele vicino a quello della madre. Contrariamente a quanto riportato da alcuni organi di stampa nei giorni scorsi non è mai stata data alcuna indicazione su ipotesi da escludere o privilegiare” sono le parole di Cavallo. Il Procuratore ha fatto così chiarezza sulle ipotesi investigative. L’ipotesi del suicidio è quella che si è fatta più strada tra gli inquirenti: secondo le analisi dei medici e della polizia scientifica, la deejay potrebbe essersi suicidata lanciandosi dal traliccio. Domani ci sarà l’esame autoptico, accertamenti genetici e morfologici di vario tipo sui resti del piccolo Gioele.