Lutto nel mondo del cinema: è morto Chadwick Boseman, la star di Black Panther

Lutto nel mondo del cinema: Chadwick Boseman, la star di Black Panther, è passato a miglior vita dopo aver combattuto per 4 anni contro un cancro al colon.

chadwick boseman
Tragico lutto nel mondo del cinema: è scomparso all’età di 43 anni l’attore di Black Panther, Chadwick Boseman Combatteva da 4 anni contro il tumore al colon

Dopo una lunga battaglia contro un tumore al colon, Chadwick Boseman purtroppo non ce l’ha fatta. La star di Black Panther è passato a miglior vita all’età di 43 anni lasciando un grande vuoto nel mondo del cinema. Nato ad Anderson, in South Carolina, ha cominciato la sua carriera quando nel 2003 ha preso parte ad un episodio di Squadra Emergenza a cui seguirono diverse partecipazioni televisive. Il suo primo ruolo cinematografico è arrivato nel film ‘The Express’, nel 2014 è stato protagonista del film biografico Get on Up – La storia di James Brown. Nello stesso anno firmò un contratto con i Marvel Studios: Chadwick ha interpretato il supereroe americano Pantera Nera in sei film della Marvel come Capitain America, Civil War, Black Panther, Avangers. Re T’Challa in Black Panther è stato il ruolo più importante della sua vita. Ha combattuto a lungo contro un terribile male che l’ha portato via con sé: con una nota ufficiale sui canali social è arrivato l’annuncio della morte.

Lutto nel mondo del cinema: è morto Chadwick Boseman, la star di Black Panther

Combatteva da quattro anni contro il tumore al colon: Chadwick Boseman è morto nella sua casa di Los Angeles con attorno la sua famiglia, come si legge nella nota ufficiale. All’età di 43 anni la star di Hollywood è passata a miglior vita lasciando un enorme vuoto nel mondo del cinema. Poche ore fa la famiglia ha scritto sul canale Instagram dell’attore un lungo post “E’ con incommensurabile dolore che confermiamo la scomparsa di Chadwick Boseman. A Chadwick è stato diagnosticato un cancro al colon in stadio III nel 2016 e ha combattuto con esso negli ultimi 4 anni mentre progrediva allo stadio IV” si legge. Sui social scrivono che l’attore è stato un vero combattente perchè ha registrato film come 5 Bloods, Rainey’s Black Bottom, Marshall tra interventi chirurgici e chemio. “E’ stato l’onore della sua carriera dare vita a Re T’Challa in Black Panther. E’ morto a casa sua, con la moglie e la famiglia al suo fianco”.

View this post on Instagram

It is with immeasurable grief that we confirm the passing of Chadwick Boseman.⁣ ⁣ Chadwick was diagnosed with stage III colon cancer in 2016, and battled with it these last 4 years as it progressed to stage IV. ⁣ ⁣ A true fighter, Chadwick persevered through it all, and brought you many of the films you have come to love so much. From Marshall to Da 5 Bloods, August Wilson’s Ma Rainey’s Black Bottom and several more, all were filmed during and between countless surgeries and chemotherapy. ⁣ ⁣ It was the honor of his career to bring King T’Challa to life in Black Panther. ⁣ ⁣ He died in his home, with his wife and family by his side. ⁣ ⁣ The family thanks you for your love and prayers, and asks that you continue to respect their privacy during this difficult time. ⁣ ⁣ Photo Credit: @samjonespictures

A post shared by Chadwick Boseman (@chadwickboseman) on

T Challa in Pantera Nera è stato in assoluto il suo ruolo più famoso: re e protettore della fittizia nazione africana, il personaggio nel film ha poteri sovraumani dopo aver ingerito Erba a Forma di Cuore. ‘Black Panther’ fu nominato per sei Oscar, divenne uno dei maggior incassi dell’anno: ha vinto anche tre Academy Awards. Il mondo del cinema e nono solo è distrutto per la perdita del famosissimo attore che è stato impeccabile anche nel film biografico dedicato al cantante soul James Brown. In ‘Get On Up’ è Boseman il protagonista, così come il pionere del baseball Jackie Robinson in ‘42‘. Con un tweet la Major League Baseball ha dato il suo saluto all’attore: “Siamo devastati dalla tragica perdita di Chadwick Boseman. La sua performance trascendente in “42” resisterà alla prova del tempo e servirà da potente veicolo per raccontare la storia di Jackie al pubblico per le generazioni a venire”.