Coronavirus, conferenza stampa di Giuseppe Conte: cosa prevede il nuovo Dpcm

Coronavirus, conferenza stampa di Giuseppe Conte: cosa prevede il nuovo Dpcm da poco firmato.

Coronavirus, conferenza stampa di Giuseppe Conte: ecco cosa prevede il nuovo Dpcm
Coronavirus, conferenza stampa di Giuseppe Conte: ecco cosa prevede il nuovo Dpcm

Dopo giorni di attesa è stata confermata la conferenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che durante la notte ha firmato il nuovo decreto anti-covid. L’Italia si trova ad affrontare una situazione molto delicata, la diffusione del nuovo virus scoperto ad inizio gennaio e denominato Coronavirus sta creando il panico tra i cittadini. Dopo l’avvio del coprifuoco dei giorni precedenti molte sono state le proteste che hanno colpito in particolar modo Napoli, nella giornata di venerdì 23 ottobre, e la Capitale. Ieri infatti è scoppiata una sommossa, e i manifestanti sono stati blindati dalla polizia. Il nuovo decreto emanato dal premier Conte è stato firmato da pochissimo, e numerose sono le restrizioni avviate: ecco cosa prevede il Dpcm.

Coronavirus, conferenza stampa di Conte: cosa prevede il nuovo dpcm

La nuova conferenza stampa di Giuseppe Conte illustra le ulteriori misure anti-covid che dalla mezzanotte andranno in vigore. Numerose le restrizioni avviate per cercare di arginare la diffusione del virus, che ormai da inizio gennaio ha colpito il nostro Paese e tutto il resto del mondo. Il premier ha espresso che l’elevato numero di positivi al covid nella giornata di ieri ha toccato i 20 mila casi, e che questi numeri non possono essere superati: “E’ necessario evitare un secondo lockdown, perchè il Paese non può permetterselo“, queste le parole del premier.

Ecco cosa prevede il nuovo dpcm: a quanto pare gli esercizi di ristorazione potranno restare aperti dalle 5 del mattino fino alle 18 di sera, con un’ulteriore riduzione dell’orario. La consegna a domicilio è permessa dalle 18 fino alle 24, come anche la ristorazione con asporto, ma con divieto di consumazione sul posto e nelle adiacenze. Ad essere colpita anche l’organizzazione scolastica, infatti, per gli studenti delle scuole superiori arriva la didattica a distanza anche oltre il 75%. Non solo, è stato emanato lo stop a feste di nozze, ai battesimi e alle cresime.

Coronavirus, conferenza stampa di Giuseppe Conte: ecco cosa prevede il nuovo Dpcm
Coronavirus, conferenza stampa di Giuseppe Conte: ecco cosa prevede il nuovo Dpcm

Si raccomanda inoltre ai cittadini di evitare di ricevere in casa persone non conviventi, dato che il virus circola molto in famiglia. E ancora, palestre, piscine, centri benesseri e centri termali, sale giochi, teatri, cinema saranno chiusi, insieme già alla precedente chiusura delle discoteche, mentre aperti resteranno i musei. Convegni e congressi dovranno essere svolti a distanza, con la sospensione di tutte le fiere. Inoltre, è raccomandato lo smart working, soprattutto per le aziende private. Nessun emanazione di un coprifuoco, ma il presidente Giuseppe Conte ha espresso la raccomandazione di movimenti solo per motivi sanitari, lavorativi, di studio e salvo comprovate necessità. Già pronti gli indennizzi per tutti coloro che sono colpiti da queste nuove restrizioni, con l’arrivo dei ristori direttamente sul conto corrente dei diretti interessati. Il decreto prevede anche la cancellazione della seconda rata imu, e nuove misure di sostegno per i meno tutelati. Il premier Conte ha anche parlato della possibilità di un vaccino pronto entro fine anno, con una prima distribuzione soprattutto per le persone più fragili. “Ce la faremo anche adesso, un Paese che è grande una volta, deve essere grande sempre”, ha concluso il premier Giuseppe Conte.

Segui anche il nostro canale instangram–>> clicca qui