Covid, Giuseppe Conte in conferenza: il nuovo Dpcm slitta ancora

Covid, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza alle 20:20: il nuovo Dpcm slitta ancora.

Covid, il premier Giuseppe Conte in conferenza: il nuovo Dpcm slitta ancora
Covid, il premier Giuseppe Conte in conferenza: il nuovo Dpcm slitta ancora

Da pochissimo è giunta la notizia di una nuova conferenza stampa che avverrà alle 20:20, in cui il premier Conte illustrerà le misure che sono state presentate. Il nuovo Dpcm con tutte le nuove restrizioni sembra essere pronto, ma a quanto pare non per entrare in vigore. Il presidente del consiglio nella conferenza prevista indicherà quali saranno le regioni inserite nelle varie fasce di rischio, ossia rossa, arancione e gialla. Le zone sono state scelte in base a diversi parametri e sarà poi il Ministro della Salute Roberto Speranza a monitorare la situazione. Infatti, deciderà quali zone e regioni eventualmente entreranno nelle varie fasce di rischio. Purtroppo il forte incremento del numero dei positivi ha costretto il Governo a prendere dei provvedimenti, per evitare che il sistema sanitario giunga ad un collasso. A quanto pare però il nuovo Dpcm slitta ancora.

Covid, conferenza stampa di Giuseppe Conte: slitta il nuovo dpcm

Come abbiamo annunciato, il nuovo Dpcm slitta ancora, infatti, il decreto è pronto, ma non per entrare in vigore. Slitta di un giorno la partenza delle nuove misure previste dal Governo. Le nuove norme scatteranno venerdì 6 novembre, la conferma è arrivata direttamente da Palazzo Chigi. Il governo ha deciso di prendere un giorno per poter consentire a tutti di disporre del tempo utile per organizzare le diverse attività. La conferenza stampa del premier Conte è prevista alle 20:20, il presidente illustrerà le misure del nuovo decreto.  

Covid, il premier Giuseppe Conte in conferenza: il nuovo Dpcm slitta ancora
Covid, il premier Giuseppe Conte in conferenza: il nuovo Dpcm slitta ancora

A quanto pare i governatori, sindaci e ovviamente i cittadini sono stati in attesa tutto il giorno delle ordinanze del ministro della Salute Speranza, che ha appunto il compito di assegnare alle regioni la propria fascia di rischio. Per questo motivo le nuove misure per cercare di attenuare la curva dei contagi entreranno in vigore venerdì 6 novembre. In questo modo i governatori delle Regioni e ovviamente anche i cittadini avranno modo di organizzarsi.

Segui anche il nostro canale instangram–>> clicca qui