Diego Armando Maradona, eseguita l’autopsia: la causa del decesso

Diego Armando Maradona, eseguita l’autopsia: la causa del decesso del campione argentino, scomparso a 60 anni.

maradona autopsia
Diego Armando Maradona, eseguita l’autopsia: la causa del decesso del campione argentino. (Fonte Getty Images)

Una notizia che ha sconvolto il mondo, quella della morte di Diego Armando Maradona. El Pibe de Oro è scomparso nella tarda mattinata di ieri, 25 novembre 2020, lasciando un vuoto incolmabile nel cuore di chi lo ama. Sin da subito, il medico personale ha dichiarato che si trattasse di morte naturale. La conferma è arrivata poco fa, con i risultati dell’autopsia preliminare: Maradona è morto per una “insufficienza cardiaca acuta”, evidenziata in un “paziente con una miocardiopatia dilatativa”.

Diego Armando Maradona, eseguita l’autopsia: la causa del decesso

È stato eseguito tra le 19.30 e le 22.00 di mercoledì 25 novembre l’esame autoptico sul corpo di Diego Armando Maradona, scomparso all’età di 60 anni. Un esame al quale hanno preso parte sei medici, tra cui un perito dominato dalla famiglia. Un esame che ha confermato che la morte del campione argentino è sopraggiunta per cause naturali: l’insufficienza cardiaca ha provocato “un edema polmonare acuto“, come riportano le testate argentine Clarin e La Nacion. Un risultato che conferma le parole del procuratore generale di San Isidro, Kohn Broyard, che sin da subito aveva chiarito che gli esami preliminari avevano escluso “ogni segno di attività criminale e di violenza”. Maradona è morto nella sua casa di Tigres, nella periferia di Buenos Aires, dove era in convalescenza dopo l’operazione l’intervento al cervello dello scorso 4 novembre. Una grande paura, conclusasi poi con una buona notizia: l’operazione era riuscita. Ieri, però, la terribile notizia.

(Fonte Getty Images)

E da quel momento tutto il mondo piange la scomparsa della leggenda del calcio. In particolare nella sua Napoli, dove dal 1984 al 1991, i tifosi hanno vissuto un vero e proprio sogno, con la vittoria di due scudetti e una Coppa Uefa. Un legame indistruttibile, quello tra Maradona e Napoli, uniti da un amore che supera ogni tempo. Nella serata del triste addio, i napoletani si sono riuniti fuori allo Stadio San Paolo, illuminato per rendere omaggio al campione. Stadio che cambierà presto nome e sarà dedicato proprio al suo re.

  • Per restare sempre aggiornato, seguici anche sul nostro canale ufficiale di Instagram —–> CLICCA QUI