Raoul Bova, la confessione: “Stavo talmente male, vomitavo”, cos’ha rivelato

Il celebre e talentuoso Raoul Bova fa una profonda confessione: “Stavo talmente male, dovevo stare sdraiato dieci ore e vomitavo”, ecco cos’ha rivelato.

Raoul Bova confessione
Raoul Bova fa una profonda confessione: “Stavo talmente male, vomitavo” (fonte screenshot video)

Raoul Bova è uno degli attori di maggior talento del panorama televisivo e cinematografico ed è sicuramente tra gli uomini più apprezzati e seguiti. Lo dimostra il suo profilo Instagram, che conta oltre settecentomila follower. Lo dimostra l’eleganza incredibile che lo contraddistingue, la classe e il carattere mite e generoso che hanno fatto innamorare il pubblico di lui. Non tutti sanno che, in passato, il celebre è stato anche un grande sportivo, un nuotatore in particolare. A tal proposito ha rivelato un episodio drammatico accaduto quando era molto piccolo. Intervistato da Maurizio Costanzo, Raoul Bova ha fatto una confessione davvero profonda: “Stavo talmente male, dovevo stare sdraiato dieci ore, vomitavo“. Vediamo nel dettaglio cos’ha rivelato.

Raoul Bova, la confessione incredibile: “Vomitavo”

Lo racconta con una serenità conquistata crescendo, come ammette lui stesso. Raoul Bova, ospite di Maurizio Costanzo alcuni anni fa a “L’Intervista“, ha ripercorso la sua carriera e la sua vita, parlando si é a cuore aperto. In particolare, è tornato al periodo quando, da adolescente, era dedito al nuoto. Uno sport che lo ha sempre appassionato e che gli ha regalato grandi soddisfazioni. C’è però un retroscena profondo che Raoul Bova ha voluto raccontare. Riguardo il momento in cui ha “smesso” di divertirsi in acqua. “Fino a quando mi divertivo ero un campione” ha spiegato. “Pensavo di ottenere l’affetto dei miei amici, di mio padre e di mia madre vincendo” racconta. “Quando perdevo una gara stavo talmente male” aggiunge, ricordato il suo malessere di adolescente. “Pensando di aver deluso i genitori o l’allenatore, dovevo stare sdraiato per dieci ore, fino a quando vomitavo e mi riprendevo“. Raoul Bova rivela che il dolore che provava era in particolare nei confronti degli altri: “Pensavo: nuoto per far felici gli altri?”.

Raoul Bova
Raoul Bova rivela l’incredibile retroscena della sua adolescenza (fonte screenshot video)

La grande sensibilità di Raoul Bova viene fuori anche nell’epilogo del racconto, quando rivela che perfino quando vinceva, si sentiva in colpa per gli altri in gara con lui.