Mondo dello spettacolo in lutto: è morto per Covid Claudio Sorrentino

Il mondo dello spettacolo è in lutto: è morto a causa del Covid-19 Claudio Sorrentino, il celebre doppiatore.

claudio sorrentino
E’ morto per Covid Claudio Sorrentino: il mondo dello spettacolo è in lutto per questa dolorosa perdita

Una tristissima notizia arriva questa mattina di mercoledì 17 febbraio. E’ morto, stroncato dal Coronavirus, Claudio Sorrentino. Parliamo di uno dei doppiatori più famosi del cinema: l’uomo ha prestato la voce ad attori di fama mondiale come Mel Gibson e John Travolta, Ron Howard, Richie Cunninggham ed anche, negli anni ’70 di Topolino! Claudio Sorrentino è morto a Roma, ieri sera, a causa del Covid-19, il virus che sta portando via con sé tantissime vite. All’età di 75 anni si è spento in una Clinica della Capitale. Il celebre doppiatore, attore e conduttore televisivo lascia un vuoto enorme nel mondo del cinema.

SEGUI ANCHE IL NOSTRO CANALE INSTAGRAM

Mondo dello spettacolo in lutto: è morto per Covid Claudio Sorrentino

E’ morto ieri, martedì 16 febbraio, Claudio Sorrentino, il celebre doppiatore, attore e conduttore televisivo che ha prestato la voce a grandi volti del cinema mondiale. Claudio Sorrentino, all’età di 75 anni, era ricoverato in una Clinica a Roma e combatteva contro il Covid-19: è stato il virus a prendersi la sua vita. Il mondo del cinema piange la scomparsa della voce italiana di attori come John Travolta, Mel Gibson, Bruce Willis e tante altre star.

Sorrentino, nato a Roma nel ’45, iniziò a recitare sin da bambino ed entrò subito in compagnie teatrali importanti: tra le tante anche quella di Eduardo De Filippo e quella di Rossella Falk. Nonostante le sue tantissime attività professionali, la figura di Claudio è legata a quella di doppiatore. Ha esercitato a lungo questa attività e gli ha permesso di doppiare alcuni dei più grandi attori, famosi in tutto il mondo. Sono tanti i premi tra cinema, teatro e tv, ed è stato grande anche il suo impegno che lo ha visto tra i fondatori del Segretariato sociale della Rai. Sorrentino era il fondatore dell’Associazione attori doppiatori italiani riuniti: presidente dal 1994 fino alla scomparsa. Nel 2005 è stato anche consigliere per il cinema e lo spettacolo del ministro per i Beni e le attività culturali.